L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

01/10/2004 09:12:58

***EMORROIDI***

Buon giorno, ho 23 anni, e volevo sapere se le Emorroidi possono venire in modi indifferente tra uomini e donne. Vorrei avere qualche informazione sulle Emorroidi . Sofro di Stitichezza , e l'altro giorno mi sono accorta che andando al bagno, ho sanguinato. Non mi era mai successo. Pensavo ad una piccola "venetta rotta". Ieri mi è successo di nuovo. Possono essere l'inizio di Emorroidi ??? Non ho altri segni particolari....
Vi ringrazio in anticipo

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/10/2004

Non vi è diversità nella patogenesi delle Emorroidi nei due sessi, se si esclude il fattore scatenante legato alla gravidanza e al parto. La stipsi, da Lei lamentata, è una delle cause più frequenti. Altre concause possono essere in questione e vanno valutate caso per caso. Non vi è modo di attribuire ad Emorroidi un sanguinamento dal retto, se non con una visita adeguata. In ogni caso, per protocollo, si impone un esame endoscopico, anche se le Emorroidi , o altra patologia anorettale (es. ragade), fossero evidenti.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero


Risposta del11/10/2004

cara amica, la giovane età e le sue misure antropomorfiche mi fanno pensare ad una pz longilinea attenta alla dieta e che beve poca acqua. La sua stipsi e' sicuramente un fattore predisponente alla formazione di varici emorroidarie però potrebbe trattarsi anche di una piccola ragade anle, cioè di una fissurazione dell'ano che con lo sforzo della defecazione provoca un modico sanguinamento.Allora prima di tutto sarà necessaria regolarizzare la dieta con assunzione minimo di 1,5 litri di acqua al giorno, l'uso per un breve periodo di dieci gg di fermenti lattici per due volte al giorno prima del pasto di mezzogiorno e prima del pasto serale. questo come norme dietetiche , a parte l'assunzione della solita frutta e verdura, sempre consigliata. Sarà necessaria una visita da uno specialista proctologo che le chiarirà ulteriormente il quadro e se sarà necessario sottoporsi ad una rettoscopia e se necessario ad una colonscopia , la prima per indagare dall'interno in canale anale e parte del sigma e la seconda per guardare tutto l'intestino crasso. sperando di averla in parte aiutata Le rivolgo i miei più sentiti auguri di rapida soluzione del problema.

Dott. Nicola Pisarri
Medico Ospedaliero



Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra