L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

05/09/2007 19:26:34

! aritmia cardiaca!

Salve,ho decso di scrivere per cercare di capire una volta per tutte qual'è il mio problema.
Da tempo soffro di extrasistole ed episodi di tachicardia,che ricordo già dall'età di circa 10 anni.
entrambi i problemi sono molto fastidiosi.per quanto riguarda le extrasistole si presentano nel seguente modo: quando le percepisco( circa 15 o 20 volte al giorno) avverto una scossa,come un lieve pugno dall'interno quasi al centro dello sterno in basso alla fine delle costole come se il battito si fermasse, questo anche 4 o 5 volte consecutive come se per qualche secondo il ritmo diventasse casuale.Se durante questo episodio sto parlando la voce per un istante non esce piu.Segue subito dopo un senso di nausea e di debolezza. Questa passa sedendomi per alcuni minuti. le extrasistole peggiorano nella fase premestruale,oppure in posizione seduta o quando alzo le braccia verso l'alto.
Per quanto riguarda la tachicardia si presenta a periodi. passo anni senza problemi e anni che,soprattutto durante la notte, il battito diventa velocissimo per alcuni minuti, oltre 100 pulsazioni al minuto,e questo mi causa senso di svenimento,divento pallidissima mi sembra di non respirare e a volte ho senso di nusea (non sono però mai svenuta).
Ho effettuato una visita dal cardiologo,il risultato è stato un lievissimo soffio al cuore (un sesto),e prolasso della valvola mitralica.
Il cardiologo mi ha detto che il mio cuore è assolutamente sano,di non pensarci più,e mi ha prescritto del magnesio...che ho preso per pochi giorni perchè mi causava uno strano senso di debolezza.
Ho effettuato anche l'holter e un ecocardiogramma.
Durante l'holter non si è presentato assolutamente nulla,e comunque il cardiologo mi ha detto chiaramente che questi sintomi sono dovuti all'ansia (sono effettivamente molto ansiosa,in una visita pschiatrica mi è stata diagnosticata una sindrome da schok post traumatico che fin dall'infanzia mi obbliga a condurre una vita non del tutto normale)
Partendo da queste premesse vorrei sapere:
Il soffio al cuore e il prolasso della valvola mitralica possono dare un costante senso di debolezza e affaticamento pur avendo ogni tipo di esame negativo?
Extrasistole e tachicardia così frequenti possono causare patologie al cuore?
Quando è il caso di rifare una visita cardiologica tenendo conto che l'ultima l'ho fatta 5 anni fa.
E' vero che l'ansia e la depressione possono dare questi disturbi cardiaci?
Grazie
Claudia

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/09/2007

Nonostante il temperamento ansioso credo che dopo 5 anni vi sia assolutamente l' indicazione per ripetere la visita cardiologica ed un esame Holter ( è anche possibile sia stato effettuato l' esame in una giornata tranquilla e senza i sintomi da lei descritti ). Se possibile, gli accertamenti, li faccia presso un ambulatorio aritmologico di un Policlinico Universitario. Finisco tranquillizzandola sul fatto che ciò che fino ad oggi è stato accertato di per sè non provoca ulteriori danni al cuore ma, ripeto, va meglio diagnosticata la situazione attuale.

Dott. ANDREA ARCIERI
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Medicina aeronautica e spaziale
Specialista in Medicina interna
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra