PRONTUARIO DEI FARMACI


MORNIFLU Analgesici FANS


Morniflu 350 mg os 20 bust.mato


Morniflu 350 mg os 20 bust.mato DC IT

FARMACO ETICO

Classe Morniflu 350 mg os 20 bust.: C

Rimborsabilità Morniflu 350 mg os 20 bust.

Ricettabilità Morniflu 350 mg os 20 bust.: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

Prezzo Morniflu 350 mg os 20 bust.: 11.70

Sigla ssn:

Azienda: Master Pharma S.r.l.

Atc Morniflu 350 mg os 20 bust.: Morniflu 350 mg os 20 bust.mato

Percorso atc Morniflu 350 mg os 20 bust. (albero)

  1. Sistema muscolo-scheletrico
  2. Farmaci antinfiammatori ed antireumatici
  3. Farmaci antinfiammatori
  4. antireumatici, non steroidei
  5. Altri farmaci antinfiammatori e antireumatici, non steroidei
  6. Morniflu 350 mg os 20 bust.mato


Principi attivi Morniflu 350 mg os 20 bust.: Morniflu 350 mg os 20 bust.mato (DC.IT)

Obbligatorietà Morniflu 350 mg os 20 bust.:

Nota SSN (descrizione) Morniflu 350 mg os 20 bust.: dato non più valorizzato

Nota SSN (testo) Morniflu 350 mg os 20 bust.: dato non più valorizzato

Gruppo terapeutico Morniflu 350 mg os 20 bust.: Analgesici FANS

Tipologia Morniflu 350 mg os 20 bust.: FARMACO ETICO

Formato Morniflu 350 mg os 20 bust.: granulato

Confezione Morniflu 350 mg os 20 bust.: bustina in scatola

Descrizione estesa: Morniflu 350 mg os 20 bust. 350 mg gran. per sosp. os 20 bust. bipartite

Temperatura: non superiore a +30°

Mesi di scadenza: 36 mesi

Mercato parallelo Morniflu 350 mg os 20 bust.:

Indicazioni terapeutiche Morniflu 350 mg os 20 bust.:
adulti: stati flogistici dolorosi e non dolorosi, anche accompagnati da febbre, a carico delle vie aeree (laringiti, tracheiti, bronchiti), dell'apparato ORL (sinusiti, otiti, tonsilliti, faringiti), dell'apparato urogenitale (cistiti, uretriti, prostatiti, vaginiti, annessiti) e dell'apparato osteoarticolare. Bambini: nei bambini Morniflu 350 mg os 20 bust. é indicato nel trattamento sintomatico del dolore in corso di manifestazioni infiammatorie a carico dell'apparato ORL e stomatologiche

Posologia e modo di somministrazione Morniflu 350 mg os 20 bust.: adulti e bambini sopra i 12 anni: 1 compressa 2 volte al giorno, o 2 bustine 2 volte al giorno. Anziani (oltre 65 anni): 1 bustina 2-3 volte al giorno. Ragazzi da 12 a 14 anni (25-45 kg): 1 bustina 2 volte al giorno. Nel trattamento di pazienti anziani la posologia deve essere attentamente stabilita dal medico che dovrà valutare una eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati. Il Morniflu 350 mg os 20 bust. deve essere somministrato a stomaco pieno. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della più breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi (vedere Avvertenze speciali e precauzioni d'impiego nel RCP). Bambini: si consiglia la seguente posologia giornaliera, da ripartirsi opportunamente come indicato: Ragazzi da 8 a 12 anni (25-45 kg): 1 bustina per 2 volte al giorno; bambini da 4 a 8 anni (15-25 kg): ½ bustina per 2 volte al giorno; bambini fino a 4 anni (10-15 kg): ½ bustina per 1 volta al giorno. In pediatria si suggerisce una dose media pro die di 17,5 mg/kg di peso corporeo. Il Morniflu 350 mg os 20 bust. deve essere somministrato a stomaco pieno. Istruzioni per l'uso delle bustine bipartite: aprendo la bustina lungo la linea indicata "mezza dose" si ottiene una dose di 175 mg. Aprendo la bustina lungo la linea indicata "dose intera" si ottiene una dose di 350 mg. Somministrazione rettale: supposte bambini (400 mg): bambini di età compresa tra 6 e 12 mesi: 1 supposta bambini al giorno. Bambini di età superiore ai 12 mesi: da 1 ad un massimo di 3 supposte al giorno secondo l'età e il peso. Mediamente, in questi casi, la posologia giornaliera è di una supposta (285 mg) ogni 10 chili di peso per acido niflumico corrispondente a 400 mg/10 kg/die di Morniflu 350 mg os 20 bust.mato. Non somministrare il prodotto al di sotto dei sei mesi di età. Nelle affezioni ORL e in stomatologia non superare i 4-5 giorni di terapia. La formulazione in supposte, particolarmente studiata per l'impiego pediatrico, permette anche il trattamento di pazienti che non possono alimentarsi per via orale e che comunque hanno difficoltà di deglutizione e quindi ad assumere la preparazione in compresse. A causa della tossicità locale la durata della somministrazione per via rettale deve essere la più breve possibile