L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

02/12/2007 19:51:18

Acido urico nel sangue

Gentile dottore,
Ho 48 anni e agli inizi del mese di Ottobre mi sono sottoposto a degli esami del sangue per un controllo generale. I valori riscontrati sono risultati tutti nella norma ad eccezione di quello relativo all’acido urico ( 7.8 mg/dl, metodo enzimatico con valori di riferimento 3.4-7.0 mg/dl). Il medico di famiglia mi ha consigliato di ripetere l’esame il mese successivo dopo un periodo nel quale avrei dovuto limitare il consumo di carne rossa e bere acqua in abbondanza ( circa 2 litri al giorno). Ho seguito i consigli del medico e agli inizi di Novembre ho ripetuto l’esame che ha dato un valore di 7.7 mg/dl ( stesso laboratorio, stesso metodo enzimatico). A questo punto il medico mi ha prescritto una terapia farmacologia che prevede l’impiego del farmaco “Zyloric” 300 mg (1 compressa al giorno), dicendomi che considerava il valore riscontrato abbastanza più elevato dei quelli accettabili che- a suo dire- sono intorno a 6.0 mg/dl . Non convinto di questa soluzione, anche in relazione al fatto che si tratterebbe di seguire una terapia-immagino- per tutta la vita e preoccupato di alcuni tra i possibili effetti indesiderati del farmaco, per cosi dire, poco “ simpatici”, quali impotenza e diminuzione della libido ( riportati nel foglietto illustrativo), non ho ancora iniziato la terapia.
Vorrei prendere una decisione solo dopo aver ben chiari i rischi legati ad una eccessiva concentrazione nel sangue di acido urico e la necessità per me in questo momento di ricorrere a tale terapia farmacologica. Pertanto Le chiedo:

1) è sufficiente il risultato avuto dopo aver solo ridotto i consumi di carne rossa, senza seguire una specifica dieta, per concludere che il valore anomalo riscontrato di acido urico non ha un’origine alimentare? Potrebbe essere utile avvalersi della consulenza di un dietologo?
2) Quali sono i rischi per la salute con valori di acido urico intorno a 7.7-7.8 mgd/dl? Il valore massimo di riferimento, 7.0 mg/dl, riportato accanto ai risultati dell’esame è sufficientemente cautelativo o, al momento, esistono indicazioni che consigliano di abbassare tale valore?
3) Esistono farmaci diversi dallo “Zyloric”, di efficacia comparabile, ma privi degli effetti secondari di cui sopra?

Nel ringraziaLa anticipatamente per l’attenzione che vorrà riservare a questa mia lettera, Le invio i miei più distinti saluti.

Roberto

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/12/2007

1) Non basta eliminare le carni rosse. Ricorra ad un dietologo.
2) Elevati livelli di acido urico accelerano l' Arteriosclerosi . I valori massimi indicati dal laboratorio sono congrui con le linee guida attuali.
3) Non esistono alternative all' allopurinolo.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra