L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

31/08/2005 00:50:54

Acufene e calo dell'udito

Salve, e'ormai da Febbraio che ho un disturbo all'orecchio destro che si presnta come un acufene e che mi ha portato una notevole riduzione dell'udito. Tutto questo e'avvenuto dopo plurime (3) tonsilliti susseguitesi nei mesi invernali.
Ho associato inizialmente il disturbo a postumi dovuti alle stesse tonsille, ma poi essendomi ristabilito e vedendo che il disturbo continuava mi sono deciso a consultare uno specialista. Dopo un esame audiometrico che rivelava un abbasamento dell'udito mi fu consigliato di assumere bentelan con somministrazione a scalare per circa 10 giorni e ananase e ginko biloba. Il medico pensava infatti a un infiammazione del nervo uditivo, in quanto il timpano era integro e ne presentava segni di occlusione.
Non ho avuto risultati soddisfacenti questo anche a detta dello stesso specialista.
Quando muovo la testa, ad esempio, come per dire "no" sento che il suono diventa piu'udibile, piu'percepibile.
Noto inoltre che tutte le volte che esco dalla piscina il fastidio aumenta, non tanto il suono, il ronzio, ma l'effetto di ovattamento. Molto spesso non riesco a percepire correttamente le parole degli interlocutori o ad esempio la televisione e tutto questo a volume diciamo normale.
Soffro di Cefalea a grappolo, ma il neurologo pare escludere connessioni a questa patologia. Mi e'stata prescritta da lui una risonanza magnetica che dovro'fare questa settimana.
Qual'e'il suo parere?
La ringrazio.
Fabio, Roma

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/09/2005

acufene ed orecchio ovattato deporrebbero per una occlusione catarrale della tuba di eustacchio. Se così fosse occorrerebbe eseguire un la vaggio della tuba per via nasale ed anestesia locale della mucosa stessa ma con instillazione di gocce anestetiche. Se la diagnosi sarà questa dovrà cercarsi un buon otorino che la sappia esguire. Mi raccomando: le insufflazioni di aria non servono a nulla.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra