L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

07/07/2006 00:59:29

ACUFENI

DA ORMAI OLTRE 3 MESI SOFFRO DI ACUFENE DAPPRIMA FLEBILE E SOLO A SX OGGI DI MOLTO CRESCIUTO ED ANCHE A DX (ANCHE SE NON CON LA STESSA INTENSITA’ DELLA SX). FATTI TUTTI GLI ESAMI DI RITO, INCLUSI I POTENZIALI EVOCATI ACUSTICI, L’ULTIMO SPECIALISTA MI HA INDICATO IN UN’INFEZIONE DA VIRUS INVERNALE LA CAUSA DELL’ACUFENE. SICCOME PERO’ LO STESSO MANTIENE IL SUO TREND DI CRESCITA AD OGGI E GLI ESAMI DEL SANGUE ATTESTANO CHE ORMAI LA LINFOCITOSI E’ RIENTRATA DA UN MESE MI PIACEREBBE SAPERE SE ESISTONO ESAMI SPECIFICI DEL SANGUE PER VERIFICARE LA PRESENZA DI RESIDUI VIRALI E SE ESISTONO CURE PER ELIMINARE I VIRUS RESIDUI IN MODO TALE DA VE RIFICARE SE L’IPOTESI DELL’INFEZIONE DA VIRUS SIA VERITIERA.
RINGRAZIO PER L’ATTENZIONE
p.s.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/07/2006

Certamente, esistono esami del sangue che individuano l’incontro dell’organismo con agenti patogeni, nel caso in cui questo abbia prodotto anticorpi, quindi è sempre un esame indiretto, se sono stati prodotti anticorpi, ma se non sono stati prodotti, il virus può essere ugualmente presente ed aver prodotto danni ugualmente. Effettivamente alcuni virus possono aver danneggiato il nervo, in maniera tale, da no dare segni nei potenziali evocati, troppo grossolani, per individuare alterazioni minime, che possono creare acufeni. Anche se la linfocitosi è rientrata, non ha alcun significato, nella latenza del virus, che ugualmente crea danni. Come vede, non è facile rintracciare l’agente patogeno responsabile, ma con gli esami strumentali di medicina convenzionale e biologica, si può arrivare, in tempo reale al riscontro dell’agente patogeno e alla indicazione di terapia. A questo va aggiunto gli esami per rintracciare gli anticorpi antinervo.
Come vede, si può arrivare alla individuazione dei responsabili degli acufeni e una terapia adeguata.
Saluti Alberto Moschini



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra