09/03/16  - Adenocarcinoma gastrico - Stomaco e intestino

Adenocarcinoma gastrico




Domanda del 09 marzo 2016
Buongiorno mia moglie di 37 anni e morta in 6 mesi dalla diagnosi di adenocarcinoma gastrico. Al momento della diagnosi aveva un tumore allo stomaco di 4 cm perforato con emorragia e all'intervento già metastasi al fegato e sui 21 linfonodi e metastasi all'ovaio di 8cm, poi espanso in 3 mesi a tutta la colonna e bacino nonostante l'intervento e 4 cicli di chemio diverse. Poi ricoverata con 5000 piastrine a causa delle metastasi al midollo e piccola emorragia alla testa parte sinistra di 0, 5 cm e dopo 2 giorni stessa emorragia all'altro lato. è morta così.

Volevo chiedere primo se è morta a causa di queste emorragia alla testa e se erano metastasi 2) non voler operare alla testa e stato giusto o no? 3) è possibile un tumore a questo stadio ad aprile 2014 quando ad novembre 2012 aveva effettuato gastroscopia con biopsie e aveva solo helicobacter poi eradicato e Gastrite atrofica o hanno sbagliato diagnosi non prescrivendole altri controlli?
Risposta del 11 marzo 2016
Mi dispiace, ma posso rispondere solo alla seconda domanda, e la risposta è sì. Per il resto, mi permetta solo di farle le mie condoglianze. Penso che la sua signora aveva una predisposizione genetica a sviluppare un tumore così aggressivo.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Malattia da reflusso gastroesofageo
Stomaco e intestino
09 maggio 2017
Schede patologie
Malattia da reflusso gastroesofageo