L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

12/11/2004 18:59:44

Adenocarcinoma prostatico

Mio padre ha subito 3 anni, all'età di 65 anni, fa una prostatectomia radicale avendo un adenocarcinoma prostatico con indice di gleason 9 e PSA Totale 7. Dopo l'operazione ha continuato la terapia di deprivazione ormonale con Androcur (una volta alla settimana) e Zolatex (una volta ogni 3 mesi). controlla il PSA con frequenza trimestrale. A gennaio scorso essendo il PSA basso da circa 2 anni dall'operazione il medico gli ha sospeso la somministrazione settimanale di Androcur. Le successive analisi del sangue mostrano a luglio un PSA totale di 0,33 (contro 0,15 del gennaio precedente) e a novembre di 0,80 .... insomma questo aumento cosa vuol dire? E' la malattia che avnza? questa crescita può essere legata alla sospensione di Androcur? come agire oggi, che il PSA è ancora abbastanza basso, per interrompere il trend? Grazie per la vostra risposta! Lucia

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/11/2004

Non dovrebbe essere un problema clinico irrimediabile . Se i dati sono quelli, potrebbe essere utile riprendere il ciproterone acetato (Androcur). Riconsulti il suo urologo . Cordiali saluti. Dr Giovanni Beretta urologo andrologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra