L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

19/06/2007 16:15:38

Adenocarcinoma prostatico

Gent.mo Esperto, a fine aprile è stato diagnosticato al mio papà un cancro alla prostata(a livello porz.periferica lat.dx e porz.periapicale lobo dx e apice dx per circa 16 mm e 30%dei frustoli di base lobo dx e periap.lobo e apice sn) con una risposta terapeutica, non chirurgica per i 78 anni, di radioterapia per prostata e zona pelvica(24 sedute) e farmacologia a base di fiale settimanali di Androcur depot e Decapeptyl(ogni 3 mesi):lei starebbe a questo piano terapeutico o perseguirebbe comunque la via chirurgica?Sotto sinteticamente Le riporto alcuni dati:gleason 9(5+4)-PSA 13,70-scintigrafia,negativa-tac:tumefazioni linfonodali in zona pelvica di ca. 2 cm e lungo il decorso dei vasi iliaci di dx-PET con colina:no aree di iperaccumulo in loggia prostatica;si iperaccumulo in regione paraortica sin inferiormente al piano delle aa.renali

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/06/2007

Caro lettore ,
le decisioni terapeutiche in queste complesse situazioni cliniche non posso essere prese o confermate tramite una e-mail. Certamente alcune considerazioni cliniche generali come il tipo di tumore , l'età del papà. ecc, ecc fanno giustamente pensare ad una scelta terapeutica molto saggia e corretta da parte dei medici che seguono suo padre.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra