L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute femminile

05/02/2006 09:57:06

Al dott.Beretta

Dott.Beretta,scusandomi ancora per l'equivoco,le pongo il quesito per il quale tengo tanto ad una sua risposta:io ho 35 anni,ed ho avuto due gravidanze entrambe con gestosi del terzo trimestre(nell' ultima addirittura si parlava di preeclampsia)gestosi fino a che punto non so ,perche' a quanto ne so la placenta non dovrebbe funzionare come si deve e il feto crescere poco,beh mia figlia di 13 anni alla nascita pesava kg 3.950 e mio figlio di 13 mesi kg.4140,credo di aver avuto solo uno dei tre sintomi che caratterizzano la gestosi,il rialzo pressorio.Io e mio marito pero' vorremmo avere un altro figlio appena avro' raggiunto un peso decente,lei ritiene che la gestosi si ripetera'?e attutt'oggi non esiste niente che possa prevenirla?il fatto che a distanza di un anno dal parto io abbia ancora qualche rialzo pressorio,renderebbe ancora piu' difficile la gravidanza?la ringrazio per la risposta che attendo con ansia.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/02/2006

Gentile signora,
le premetto che io sono sostanzialmente un urologo e un andrologo che ha una particolare attenzione alle problematiche legate alle patologie sessuali e della riproduzione umana ma che non mi occupo di ostetricia clinica. Fatta questa premessa ,le posso dire che la gestosi ,come immagino lei sappia per averla purtroppo sperimentata direttamente è una sindrome clinica che compare nella seconda metà della gravidanza, caratterizzata da aumento della pressione arteriosa ( Ipertensione ), perdita di proteine con le urine (proteinuria) e gonfiori agli arti inferiori (edemi).
Le cause della malattia sono da ricercarsi in alterazioni della placenta che si svilupperebbero progressivamente durante la gravidanza per motivi ancora non del tutto chiari determinando appunto Ipertensione ed edemi . Non posso esprimermi sul problema che lei pone senza un'approfondimento clinico diretto, ma ritengo che sia troppo presto per un'altra gravidanza in particolare se la pressione presenta ancora dei rialzi come da lei riferito. Cordialmente.



Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute femminile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra