L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Allergie

21/06/2006 12:42:36

Alla C.A. dott. Moschini:tanti dubbi da togliere....

Finalmente un sito dal quale si possono avere delle risposte!!!!
Avrei una serie di domande da fare e spero che possiate darmi una risposta. 1) quali sono gli esami di laboratorio che si devon fare x verificare se si è stati malati di mononucleosi? 2)questi esami possono essere fatti in day ospital? 3) dagli esami è possibile sapere quanto è "vecchia" la malattia? 4)sono esami che si possono fare in qualunque ospedale o è necessario rivolgersi a qualche struttura specializzaa? 5) se si, quale potete consigliare? 6) si può trasmettere la malattia con una trasfusione di sangue? 7) a parte la saliva quali sono le altre ipotesi che possono creare contagio? ho letto che può essere trasmessa anche da animali domestici infetti e x esempio si può prendere con una bistecca al sangue..è vero? 8)cosa vuol dire dopo un anno dall'incubazione essere ancora positivi alla mononucleosi? 9) se stando a contatto con una persona infetta soprattutto nel periodo di incubazione nn si contrae la malattia è xchè la si ha già avuta o è possibile che si abbiano le difese immunitarie + forti? 10) c'entra il vaccino contro l'epatite? 11) in quali casi qst malattia può essere la causa che determina la sclerosi multipla?
Spero che riusciate a rispondere a tutti i miei dubbi..nessun medico mi dà ascolto... grazie e buon lavoro a tutti!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del25/06/2006

La Mononucleosi si trasmette semplicemente come una Influenza , il responsabile è il virus di Epstein-Barr, che ha la caratteristica di permanere indefinitivamente, nell’organismo, senza essere rilevato, provocare danni, finché non si procede alla sua eliminazione. Può essere stato contratto anche all’età di quattro anni e manifestare i suoi danni all’età di 25. Questo virus ha la capacità di creare una lieve immunodeficienza, quindi permette l’ingresso di altri agenti patogeni. L’organismo può anche non aver creato anticorpi, nonostante questo il virus è presente, perchè produce proteine adatte a non essere individuato, quindi solo con esami di medicina quantistica, può essere rilevato. Quindi la esecuzione di esami, se negativi, non vuol dire che il virus sia assente; ma può essere presente.
Il vaccino per l’ Epatite B, come ben descritto in letteratura internazionale, nei soggetti predisposti, può causare la Sclerosi Multipla , attraverso il meccanismo del mimetismo molecolare, per questo, è sempre necessario, prima di eseguire la vaccinazione, accertare che non sussista questa predisposizione, ed eseguire la vaccinazione solo nei casi veramente necessari.
La correlazione fra EBV e Sclerosi Multipla , non è stato accertato, ma nella mia pratica clinica, ho rilevato casi in cui il virus era implicato, sempre attraverso il mimetismo molecolare. Poichè crea una immunodeficienza, può far entrare il virus dell’ Epatite B, C, D, che sono messi in relazione anche con la Sclerosi Multipla .
SAluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Allergie







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra