L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

23/05/2006 11:35:21

Allergia stagionale.

Sono un soggetto allergico ai pollini della primavaera, in particolare alle graminacee. I miei sintomi sono forte rinite, congiuntivite, asma lieve. Da quasi due anni sto facendo il vaccino, ma con pochi benefici. La terapia medicinale che sto segendo è a base di antistaminici. Ho provato ZIRTEC cp. 10 mg; ho provato TELFAST 180 mg; ho provato CLEVER cp. 10 mg uno o due compresse a seconda del bisogno. Fra questi il farmaco dal quale traggo maggiori benefici è il CLEVER, ma mi porta un bel pò di stanchezza. Quando con nessuno di questi farmaci riesco a tamponare la rinite e la congiuntivite, per stare bene devo prendere il MEDROL 16 mg x1 cp. al dì. In questo modo tutti i sintomi spariscono. La mia preoccupazione è che i cortisonici possano avere dei pericolosi effetti collaterali; Potrei sapere quali sono le conseguenze utilizzando questo farmaco? Grazie per l'attenzione.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/06/2006

La sua pollinosi credo andrebbe trattata con farmaci "di fondo" ovvero con steroidi topici per via nasale (esempio mometasone 1 spruzzo per narice al mattino) per tutto il periodo della pollinazione (marzo-giugno) associati agli anti-H1 di 3° generazione (scarsa e rara sonnolenza) assunti ogni mattina a digiuno. Di tale trattamento si gioverebbe anche la Sua " Asma lieve". Se necessario lo Specialista, a cui comunque dovrà rivolgersi per un corretto ed adeguato monitoraggio del quadro clinico, potrà associare altri farmaci (anti-leucotrienici). L'immunoterapia iposensibilizzante specifica (vaccino) "fa effetto" nella quasi totalità dei casi dopo almeno tre-quattro anni di trattamento. Gli steroidi per via sistemica (Medrol o altro) vanno assunti per brevi periodi ed in casi eccezionali. Gli effetti collaterali più frequenti degli steroidi, assunti a dosi piene e per lungo tempo, negli adulti sono: Ipertensione , malattia ulcerosa gastro-duodenale, Osteoporosi , irsutismo (nelle donne). Cordialità.

Dott. Salvatore Caputo
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Malattie apparato respiratorio
VITTORIA (RG)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra