L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

11/09/2005 20:32:21

Amianto

Buongiorno
sono rimasto molto spaventato dall'aver letto gli effetti dell'amianto, in particolare ciò che mi mette Ansia è che una settimana fa mentre martellavo una parete in cemento ho per errore disintegrato un tubo in amianto di cui ignoravo la presenza, creando naturalmente un polverone che sono andato a respirare. la certezza che si trattasse di amianto è derivata dal fatto che ho staccato alcune fibre tipiche del materiale. ora ho il terrore di trovarmi fra una ventina danni con un tumore incurabile per un sciocca coincidenza. E'così?
ringraziando porgo cordiali saluti


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/09/2005

Le assicuro che visivamente non si può stabilire se il tubo in questione, contenga fibre di amianto.

Vedere delle fibre in un tubo di cemento non è improbabile, nella mescola, venivano utilizzati materiali fibrosi vari, anche tessuti, per aumentare la consistenza del manufatto, e non amianto.

Per sviluppare un tumore da inalazione di fibre di amianto è necessaria una quantità di fibre non inferiore ad un valore stabilito da studi interrnazionali,(200ff/ml) inalate per un certo numero di anni e con una predisposizione individuale a sviluppare questa patologia.

Molti lavoratori che per anni hanno lavorato con materiali contenenti amianto non hanno sviluppato alcun tumore polmonare o pleurico, in particolare se non fumatori

Dott.ssa Patrizia De Matteis
Medico Ospedaliero
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Medicina del lavoro
ASOLO (TV)


Risposta del16/09/2005

Le assicuro che visivamente non si può stabilire se il tubo in questione, contenga fibre di amianto.

Vedere delle fibre in un tubo di cemento non è improbabile, nella mescola, venivano utilizzati materiali fibrosi vari, anche tessuti, per aumentare la consistenza del manufatto, e non amianto.

Per sviluppare un tumore da inalazione di fibre di amianto è necessaria una quantità di fibre non inferiore ad un valore stabilito da studi interrnazionali,(200ff/ml) inalate per un certo numero di anni e con una predisposizione individuale a sviluppare questa patologia.

Molti lavoratori che per anni hanno lavorato con materiali contenenti amianto non hanno sviluppato alcun tumore polmonare o pleurico, in particolare se non fumatori

Dott.ssa Patrizia De Matteis
Medico Ospedaliero
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Medicina del lavoro
ASOLO (TV)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra