15/01/09  - Ansia da esame - Mente e cervello

Ansia da esame




Domanda del 15 gennaio 2009

Domanda


Ho seri problemi a sostenere gli esami universitari: per me e' come sedersi sulla sedia elettrica, per cui rimando continuamente.
Adesso peraltro ho anche problemi con lo studio: non riesco a concentrarmi, non capisco o non ricordo quello che leggo pur ripetendolo piu' volte.
Ho consultato uno psichiatra il quale mi ha confermato dubbi che gia' nutrivo: tratto ansioso-depressivo, poca autostima ecc.
Per il momento non posso affrontare una psicoterapia, per cui l'unico aiuto possibile e' quello farmacologico. Sono pero' terrorizzato dall'idea di diventare "farmacodipendente". Lo psichiatra mi ha consigliato di "provare" col BUSPAR : Voi cosa ne pensate?
Risposta del 23 gennaio 2009

Risposta


Salve, recenti evidenze nel campo di ricerca sui disturbi d' Ansia e panico hanno dimostrato che l'intervento di psicoterapia breve e mirata, soprattutto nei soggetti giovani come lei e con inizio del problema da poco tempo possono essere risolti totalmente, riducendo e togliendo completamente il farmaco, anzi spesso anche senza usare farmaci se l'intensità e la frequenza delle crisi d' Ansia non sono elevate. Inoltre, ormai in diverse regioni esistono centri specialistici in cui tali psicoterapie si svolgono per un tempo che può andare da tre ai sei mesi max e a prezzi contenuti. Si informi nella sua città o regione o se le è necessario avere riferimenti può contattarmi.


Dott.ssa Cristina Bottoni
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
CIVITAVECCHIA (RM)



Il profilo di CRISTINA BOTTONI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello

Potrebbe interessarti