L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

15/12/2007 13:32:33

Ansia e Attacchi di panico

Buongiorno,

circa 7 anni fa purtroppo ebbi un attacco di panico come conseguenza di assunzione di uno di quei funghetti olandesi.quella fu laprima ed unica volta che presi cose del genere.
comunque dopo quell'episodio passai un periodo in cui pensendo e ripensando a quella situazione avevo paura di andare in giro da solo e di fare alcune cose..piano piano i sintomi sparirono,probabilmente anche perche' non ci pensavo piu'.
ho vissuto bene fino ad ora,ho viaggiato e ho fattolemie cose come sempre...a dir la verita' ci poteva essere ilmomento in cui sembrava quasi che ritornasse il sintomo,ma lo gestivo e scompariva subito.
circa 4 mesi fa dovevo partire per lavoro con un gruppo.fatto sta che al momento di montare sull'aereo mi e'preso un potente attacco di panico e non sono riuscito a partire.
in conclusione da quel momento penso alle peggio cose, ho paura ad andare in giro da solo pensando che mi possa prendere da un momento all'altro, ho paura che mi venga una malattia mentale qualsiasi, penso, guardo i sintomi su internet, quando vedo una di quelle persone che vanno in giro a pralere da sole ho paura di diventare cosi.
le volevo fare questa domanda: e' possibile che a pensare troppo ad una cosa, pensare di essere malati dimente, lo si diventi??
volevo aggiungere che il dottore mi ha detto di prendere mezza pasticca di tavor almattino da 1 mg ed in realta' quandola prendo diciamo che la confusione mentale scompare, ed inoltre quando sono con gli amici o sono impegnato a lavoro non ho i sintomi.tutto riappare quando da solo comincio a rimuginare.
facciol'agente di commercio e non ho problemi apparte il fatto di quando devo andare lontano da solo mi porto dietro il tavor.
scusi per il disturbo
grazie
saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/12/2007

Il tavor va bemissimo per tenere controllato il sintomo, Però forse lei ha bisogno di risolvere alla radice il problema. Consulti uno specialista: è possibile che lei abbia bisogno anche di una farmaco del tipo SSRI e soprattutto di una terapia congitiva.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Risposta del19/12/2007

Buonasera, La invito ad affrontare preima possibile il problema, come già Le ha scritto la Dott.ssa Baldo, per evitare poi la dipendenza da Tavor.
distinti saluti
Dott.ssa A. Soddu

Dott.ssa Annalisa Soddu
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra