L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

29/07/2006 10:00:35

Ansia e depressione

Buona sera ho 35 anni, un anno circa fà ho avuto un brutto scontro con mio fratello che vive vicino a me.Una sera esco a innaffiare e vedo mio fratello sdraiato in terra ubriaco e poi non so cosa:lui vive con una donna di 42 anni russa molto brava direi lui ne ha 33 di anni e ha avuto sempre dei problemi caratteriali anche se in realtà è molto buono.
Ha avuto sempre problemi di integrazione nessnun rapporto con mio padre che io personalmente ritengo che la colpa dei problemi di mio fratello siano appunto di mio padre.
Insomma io quella sera andai ad alzare mio fratello per farlo tornare in casa e successe il fini mondo.Disse che lui non faceva patre della famiglia che a nessuno di noi non gli importava nulla spacco un vetro di una finstra e se non era per la sua ragazza mi avrebbe dato pure un cazzotto.
Il giorno dopo lui era disperato per quello che era successo e io pentita di essermi impicciata ma essendo sua sorella maggiore mi sembrava normale aiutarlo, forse non lo aiutatai perchè ero furiosa e gli dissi che non si doveva comportare in quel modo a matto,chiamammo anche i carabinieri, io sono rimasta talmente scioccata che ora ogni urlo anche di altre persone il cuore mi salta in gola e faccio cose brutte come ascoltare dalla mia terrazza i loro discorsi con la paura di sentirli litigare.Io per carattere mi faccio i cavoli miei ma da quella sera maledetta ho gli incubi e non riesco a volte nemmeno a dormire e maledico spesso il giorno che gli ho detto che vicino casa mi affittavano una casa dove poi sono venuti ad abitare.
lL'altro mese sono rimasta incinta e speravo che questo mi distogliesse da quel pensiero poi è andata male ho avuto un mese tra ospedale e pianti per aver perso il mio secondo bambino e adesso mi rivengono in mente tutti i miei pensieri che mi rovinano la mia vita e la mia famiglia, non riesco nemmeno a fare l'amore con mio marito perchè penso sempre a mio fratello con la paura che combini qualcosa,tra l'altro ci salutiamo appena e io non voglio più avere un rapporto stretto perchè tanto so che senz'altro qulavcosa combinerà e io non voglio entrarci più.
Vorrei solo vivere una vita più serena ma non ce la faccio evito di uscire a piedi e di stare fuori in giardino, la mia speranza è che si trasferiscano in un'altro posto cosa poco probabile visto che mia "cognata" lavora per i suoi padroni di casa.
Come posso superare quasto sciock percè questo è proprio uno sciok.

Arrivederci spero rispondiate alla mia domanda ho bisogno di aiuto



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/08/2006

Evidentemente suo fratello è una persona con molti problemi di personalità e capisco la sua preoccupazione. Lei però ha dei doveri innanzi tutto verso la sua famiglia coniugale. Forse suo fratello avrebbe bisogno di uno psichiatra, più che dei carabinieri, non crede? Se lei riuscisse a convincerlo a curarsi magari le cose potrebbero sistemarsi. Intanto però lei deve pensare a mantenere serena se stessa, il suo bambino e suo marito. Bisogna imparare a distinguere tra le cose che si possono fare e quelle che sono più grandi di noi; tra i problemi che possiamo affrontare e quelli che non sono di nostra competenza.
Il rischio è che lei rovini la vita a se stessa senza riuscire ad aiutare il fratello.
Perciò si concentro sulla sua famiglia e crei un clima di serenità in casa.
Vedrà che se si impegna in questo senso, troverà anche il modo giusto di rapportarsi al fratello. Il quale ha però sicuramente bisogno di essere seguito da uno specialista.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra