L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/01/2006 19:00:10

Ansia e panico:AIUTO VI PREGO!

Sono una ragazza di 26 anni.. da gennaio 1999 mi è stata diagnosticata la rettocolite ulcerosa, ormai in remissione da circa 5 anni(la cura con asacol 4 x3).
ho però riscontrato da alcuni anni che ognitanto soffro di forti attacchi d'ansia.. e ancor più forti attacchi di panico.
mi succede soprattutto quando mi trovo in situazioni in cui ho difficoltà a uscire o avere comunque una via di fuga.
i sintomi che ho sono: un forte calore in tutto il corpo(soprattutto al viso), tremore(specie negli organi interni).. sento dei movimenti intestinali e avverto come lo stimolo impellente di andare in bagno,e una fortissima nausa.
c'è stato un lungo periodo in cui ero riuscita(da sola)a capire che il mio era solo un problema psicosomatico e che dipendeva solo ed esclusivamente da me e dal mio voler star bene.
ma da qualche mese a questa parte qst attacchi di panico si sono ripresentati(in forma però decisamente più lieve).
come ripeto qst attacchi mi prendono in situazioni in cui nn sento che posso scappare o uscire o stare da sola.. o dove non c'è un bagno(a volte mi prendono anche mentre sono a lavoro durante le riunioni e la cosa mi mette molto a disagio perchè so che in quelle situazioni non posso uscire).
ho paura che qst situazione possa creare problemi anche a livello della mia patologia intestinale..penso di essere ancora giovane e avere il diritto di vivermi e godermi la vita.. ma così ho delle difficoltà..
cosa posso fare.. vi prego aiutatemi!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/01/2006

Lei ha ragione a non voler far condizionare la sua vita da questi problemi!
Suppongo che l' Ansia di cui soffre in forma così accentuata sia anche in relazione alla patologia organica che di per sè genera Ansia ma che è anche dovuta all' Ansia .
Dovrebbe rivolgersi ad uno specialista in grado di seguirla farmacologicamente (gli attacchi di panico devono innanzi tutto essere ridimensionati coi farmaci) ma anche con il supporto di una psicoterapia.
Con la combinazione delle due terapie i risultati sono solitamente molto soddisfacenti.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra