L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

06/01/2007 19:29:57

Ansia

Eg.dottore, ad agosto mi è stata diagnosticata l'asma con allergia agli acari da uno pneumologo.Ho preso le cure da lui assegnate(aliflus,montegen ecc..)e dopo un mese mi accogevo che mi davano tachicardia sotto sforzo di esercizio fisico... e pensavo anche che mi stavano dannnegiando ,quindi le ho interrotte di mia volontà senza che lui ne sapesse qualcosa .Nel frattempo facevo visite presso altri pneumologi perchè pensavo che quel dottore che mi aveva diagnosticata l'asma nn era dei migliori.I dottori che mi visitavano(tutti pneumologi) mi trovavano bene con i bronchi liberi e ottima respirazione....Ma ho avuto 4,5 crisi in cui mi si bloccava il respiro e facevo fatica a respirare.....ad un certo punto mi sono recato da una allergologa ed essa vedendomi un po depresso e nervosissimo della situazione venuta a crearsi,mi ha consigliato di fare uso di lexotan e ho trovato la calma che mi mancava e nn ho avuto piu "attacchi di asma".Da due mesi prendo gocce circa 4 la mattina,4 pomeriggio,5 la sera e sto tranquillo.il problema è che 2 settimane fa ho provato a lasciarle prendendone solo 3 la sera tardi e quindi una mattina recandomi alavoro mi si è bloccato i respiro per ben due volte e nn respiravo più.nello stesso periodo andavo in palestra e mi affaticavo troppo e nn respiravo più alla fina di ogni esercizio.quindi le ho riprese e continuo a fare sforzi senza affaticarmi.scusatemi dell eccessivo dilungamento,ma era opportuno farlo altrimenti voi nn capivate niente...adesso vi chiedo come devo fare a lasciare le gocce e sentirmi bene senza affaticarmi e avere soffocamenti?buonaserata gentilissimi di avermi ascoltato

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/01/2007

E' evidente che lei soffre di una forma di Ansia generalizzata con picchi acuti. La difficoltà a respirare è una delle più diffuse manifestazioni appunto dell' Ansia acuta. Va bene prendere ansillitici come il lexotan, ma sarebbe maglio andare alla radice del male. Infatti il lexotan toglie i sintomi, ma non risolve le cause. Credo che farebbe bene a consultare uno psicoterapeuta.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra