L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

07/02/2007 21:27:45

Ansia

Sono un ragazzo di 37 anni da circa dieci anni mi è stato diagnosticato disturbo d'ansia che all'inizio era molto forte accusando vampate di calore,vertigini sensazioni di svenimento e sensazione di imminente attacco di panico,ogni dolore che avvertivo specie al braccio sinistro mi veniva la paura di un probabile infarto,dopo un anno sono riuscito a controllare questi ripetuti attacchi senza prendere farmaci ma successivamente saltuariamente tramite il mio medico curante ho cominciato ad assumere farmaci con somministrazione di 15 gocce di aprozolam al mattino e 15 gocce la sera per circa 4 mesi poi interrompevo e al bisogno prendevo 10 gocce. ho fatto questa cura in dieci anni circa 3 volte .ultimamente ho cominciato ad avvertire gli stessi disturbi.Volevo sapere se mi devo rassegnare a prendere per tutta la vita farmaci oppure esiste un rimedio per non soffrire di questi disturbi che in alcuni momenti mi rendo conto che sono ridicoli ma incontrollabili basti pensare che ad un piccolo dolore mi autodiagnostico un grave mallatia.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/02/2007

le consiglieri di iniziare una psicoterapia. può consultare anche più di uno psicoterapeuta per trovare chi le ispira di più.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra