L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

10/02/2007 23:46:23

Ansia

Da circa 6 anni soffro di una non meglio precisata sindrome ansiosa.Dopo essermi demoralizzata per qualche mese, chiusa praticamente in casa dopo un primo attacco d'ansia che mi creò un terribile imbarazzo,decisi di rivolgermi ad uno psicologo.Continuai con le sedute per circa 2 anni,una volta a settimana, riuscendo ad "arginare"il problema, acquisendo cioè, per lo meno,gli strumenti per non considerarmi una persona diversa, e cercando, a fatica ma con buoni risultati, a tornare ad una vita normale.Ogni tanto ho vissuto periodi di maggiore stress e quindi pù soggetti all'ansia,sebbene sempre entro limiti accettabili, ma da qualche mese il problema sembra essersi ripresentato quasi al suo livello iniziale ed io ho ricominciato a sentirmi impotente.Preciso che il sintomo principale è (da sempre)l'improvviso arrossamento del volto, a volte arrossisco per paura di arrossire o addirittura arrossisco al pensiero che una persona stia per dire una cosa, o, ancora,arossisco al pensiero di incontrare qualcuno!!inutile dire quanto mi senta stupida, molto spesso, davanti alla gente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/02/2007

tale sintomo è molto frequente. il consiglio è insistere con la psicoterapia, magari cognitivo comportamentale specifica per il rossore.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra