L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

26/06/2005 23:30:10

Anticoagulante e femore

Mia madre, 85enne, a causa della frattura del femore, da circa 4 mesi è allettata, non cammina e stenta a muovere le gambe; tra i medici che la seguono qualcuno sostiene che deve ormai sospendere le punture di Fraxiparina e sostituirla con la cardioaspirina, altri invece ritengono necessario continuare con la Fraxiparina.
Vorrei sapere il Suo parere in merito.
Distinti saluti.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/07/2005

l'allettamento è una predisposizione importante per la Trombosi venosa profonda e visto che nel soggetto anziano già esiste in genere una predisposizioe alla TVP dovuta ad alterazioni dei parametri della coagulazione , l'ideale è continuare con laterapia eparinica con eparina a basso peso ( fraxiparina , clexane etc...) , ricordando però di proteggere lo stomaco con farmaci quali Antra 20 cpr , una cpr al giorno al mattino a digiuno



Dott. Antonio Scotto Di Uccio
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra