L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

25/10/2007 09:13:42

Antidepressivi

Sono anni che assumo il citalopram per la mia depressione associato ad un ansiolitico (control 1) che mi porto a presso da anni, ma solo come mantenimento, poichè non riesco a farne a meno, vorrei sapere se lo posso sostituire con escitalopram, visto che è l'esimero del citalopram e che basterebbe metà dose per avere la stessa efficacia, e se esisterebbe un modo per smettere del tutto e non essere più dipendente da questi psicofarmaci.

Grazie per la vostra collaborazione.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/11/2007

Penso che farebbe bene a discuterne ampiamente con il Suo Psichiatra, il problema è piuttosto complesso; in ogni modo tali sostituzioni vanno fatte sotto stretto controllo specialistico. Le patologie croniche necessitano di terapie croniche, ma in questo genere di disturbi, purtroppo, le autoterapie creano svariati guai.
Eventualmente può chiedere più di un parere, se non è soddisfatto di chi l'ha in cura attualmente.
Distinti saluti
A. Soddu

Dott.ssa Annalisa Soddu
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra