L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

21/09/2007 12:07:15

Antistaminici

Tutta una serie di miei disturbi sono stati attribuiti ad allergia.
In effetti sono risultata allergica al nickel (++), ma poichè i disturbi, eliminando tutto ciò che contiene nickel, prodotti alimentari compresi, non sono spariti (si tratta di problemi respiratori), mi sono stati prescritti altri test (inalanti).
Nel frattempo utilizzo cortisone e antistaminici (Kestine 10 mg liofilizzato). La domanda è: per quanto tempo è possibile ricorrere agli antistamici senza avere danni da abuso?
Poichè la prima manifestazione del mio problema ha comportato il rigonfiamento della glottide, mi è stato consigliato di tenere a portata di mano del cortisone, per un'iniezione salvavita: non è sufficiente lo spray nasale?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/09/2007

Gli antiistaminici specialmente quelli di ultima generazione possono essere assunti per lunghi periodi senza problemi ( non in gravidanza però) .
In caso di reazione allergica grave come l'edema della glottide o lo Shock anafilattico bisogna assumere farmaci per via sistemica, quindi cortisone o antiistaminici per via iniettiva o nei casi gravissimi adrenalina per autoiniezione. E' stata ben consigliata anche per quel che riguarda la continuazione degli accertamenti

Dott.ssa Maria Pia Ferrara
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Continuità Assistenziale


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra