L'esperto risponde

Domanda di: Infezioni

25/10/2006 12:49:43

Antitireoglobulina e antiperossidasi

Buon giorno ho 40 anni è da circa 10 anni che ho i valori della tiroide e per meglio dire quelli concernenti gli anticorpi antiperossidasi e antitireoglobulina leggermente superiori a quelli normali. Fino giugno 2006 mi era stato dato l'Eutirox 25, ma i valori rimanevano quasi sempre gli stessi, quindi l'endocrinologo mi ha alzato il dosaggio dell'Eutirox a 50, la scorsa settimana ho ripetuto le analisi, e invece di aver trovato la cosa migliorata è peggiorata drasticamente. I valori che ho trovato sono i seguenti:

FT3 3.10 (VALORE DI RIFERIMENTO 2.3-4.2)
FT4 1.10 (VALORE DI RIFERIMENTO 0.80-1.76)
TSH 6.33 (VALORE DI RIFERIMENTO 0.35-5.5)
TIREOGLOBULINA 12.70 (VALORE DI RIFERIMENTO < 55)
AB ANTITIREOGLOBULINA 128.1 (VALORE DI RIFERIMENTO <60)
AB ANTIPEROSSIDASI 1619.2 (VALORE DI RIFERIMENTO <100)

Come si può pensare sono molto preoccupata, perchè non sò esattamente perchè questi valori si sono innalzati enormemente, e che cosa possano provocare, e quale possa essere la cura.
Quindi vi chiedo un vostro parere, dato che purtroppo la visita con l'endocrinologo me l'hanno data appena a maggio 2007!!
Vi ringrazio per una Vostra sicura risposta.
E.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del28/10/2006

Gentile Signora,
probabilmente la sua tiroide si è ridotta di volume e non produce ormoni a sufficienza. La dose di tiroxina che assume non è sufficiente a compensare la carenza e pertanto è opportuno aumentarla. Nel frattempo pratichi anche un'ecografia per valutare le dimensioni della ghiandola. Consiglio di assumere la compressa un'ora prima di colazione, nel caso non lo facesse. Cordiali saluti

Dott. Andrea Del Buono
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
CASERTA (CE)

Risposta del11/11/2006

Ha ragione, la ricerca deve essere indirizzata all’accertamento del motivo per cui lei continua a produrre anticorpi antiperossidasi, che sono altissimi, ed antitireoglobulina; ambedue, sono quelli che lentamente distruggono la sua tiroide e vanno fermati.
L’eutirox interviene solamente a sostituire l’ormone mancante, ma non sulla produzione degli anticorpi.
La Tiroidite è una malattia autoimmune, in cui per un errore compiuto dal sistema immunitario, vengono prodotti questi anticorpi. Bisogna risalire a chi ha fatto compiere questo errore e fermarlo.
Saluti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)



Altre risposte di Infezioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA