L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

01/06/2005 16:08:54

Apatia

Gentile dottore, ho 18 anni, sono molto introversa e faccio fatica a farmi piacere la gente perchè spesso provo una quasi totale indifferenza nei loro confronti, non perchè mi stiano antipatiche, semplicemente non mi interessano. per la prima volta ho conosciuto un ragazzo di cui davvero mi importava, lui è molto socievole con tutti ecc, non pensavo di piacergli minimamente, stavo veramente malissimo, angoscia non mangiavo, non volevo alzarmi dal letto, soprattutto quando mi ha detto che aveva la ragazza, anche se non la vedeva da un mese perchè lei studia in un'altro stato. poi una sera siamo usciti e mi ha confessato di piacergli, abbiamo iniziato a frequentarci, e per la prima volta mi sentivo a mio agio con una persona, ero felice, mi stavo volutamente innamorando. è un mese che ci frequentiamo e lui non sa cosa decidere tra me e la sua ragazza che torna tra un mese. io ero disperata, mi bastava un minimo cenno all'argomento per scoppiare a piangere ed essere invasa dall'angoscia, un ossessione. poi una sera, ero con amici e ci siamo incontrati, e alla fine andavamo a dormire tutti da una nostra amica. verso il finire della sera ho provato un'improvviso vuoto. non provavo più niente, non ci pensavo più. non mi mancava più. come se non ne fossi più innamorata. mi sento vuota, non riuscivo a pensare. sono disperata perchè rivorrei i miei sentimenti, vorrei tornare a stare male, addirittura, per lui. anche se la storia aveva 60 % di possibilità di finire male, io volevo innamorarmi lo stesso, vivermi questa passione. ma ora che mi sono svuotata e al'improvviso non provo niente... non so cosa fare. non capisco.
grazie della risposta

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/06/2005

Nell'adolescenza l'amore si manifesta spesso in modo disorganico ed eccessivo e prevale la sofferenza.
Non può che essere così. perchè l'innamoramento è una delle strade per fare esperienza di sè, per trovare un poco alla volta la propria dimensione interiore, per conoscere se stessi.
Tu sei alla ricerca di te stessa, di una tua identità e questi forti sentimenti servono proprio a darti la misura del tuo mondo interno. Sei anche alla ricerca di una persona non qualunque, come è giusto che sia, e ovviamente questo rende tutto più difficile. Sono sicura che troverai la persona "giusta",con cui provare sentimenti più stabili.


Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra