L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/10/2007 17:16:15

Asma allergica

Gent.ssimo Dottore,

Cerco di sintetizzarLe il mio caso: soffro di asma allergica sin dalla prima infanzia; con la crescita l'asma è notevolmernte scemata arrivando quasi a scomparire, salvo sporadici episodi di dispnea, più o meno gravi.
La mia terapia consiste al bisogno di medrol da 16mg e dell'inalatore Ventolin. Ultimanente la situazione però sta degenerando, torno adesso dal pronto soccorso x un forte attacco, mi hanno anche fatto le lastre al torace x accertamenti, ma il torace è negativo(ma cosa c'entravano con l'asma bronchiale allergica le lastre ai polmoni x individuare ventuali focolai di..!???)Comunque, il mio medico di base mi consiglia nuovi accertamenti al centro allergologico/pneumologico del Cisanello a Pisa. Da sottolinerare credo sia che ormai l'inalatore lo tengo sempre vicino(il ventolin, quello blu...), la notte lo uso sempre e a volte anche di giorno e inizia a non farmi più niente...
La ringrazio per la Sua Cortese attenzione e Le porgo i miei migliori saluti,
D.C.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/10/2007

Gentile utente del servizio , la sua storia clinica , e' indicativa di un peggioramento della sua patologia Asma tica di base , con un passaggio da uno stadio di Asma di stadio !° ad uno stadio presumibilmente di stadio 3° 0 4° secondo le linee guida internazionali GINA .Per poter correttamente stadiare , il suo stato di malattia attuale sarebbe indicata l'esecuzione di un esame spirometrico presso il centro di fisiopatologia respiratoria a lei piu vicino.La corretta stadiazione del sua attuale stato di malattia e' fondamentale al fine di poer correttamente trattare o adeguare il tipo di terapia in corso che e' chiaramente insufficiente al momento.Le segnalo inoltre , che l' Asma bronchiale , soprattutto nelle persone di giovane eta' , se non adegiatamete trattate , puo' essere suscettibile di peggioramenti importanti con conseguenze anche gravi per la sua salute,se non adeguatamente trattata o trattata in maniera non corretta
.La terapia di base fondametale per il controllo della patologia negli stadi di Asma persistente di qualunque grado , e' rappresentato comunque da farmaci inalatori b stimolanti a lunga durata di azione associata a cortisonici topici a dosi crescenti in base alla gravita dello stadio ( che ricordo e ssere valutabile correttamente solo mediante un esame spirometrico ).
Per quanto sopra specificato la invito caldamete a ricontattare al piu presto il suo curante per poter attivare i necessari a ccertamenti diagnostici e le conseguenti indicazioni terapeutiche .

Dott. Gianpaolo Carignano
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra