L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

18/01/2005 12:33:50

Assenza di piastrine, perche'?

Buongiorno,
sono un 35enne con problemi alla colonna vertebrale, ho una infiammazione aqlla spina dorsale nella zona lombare/sacrale che infiamma il nervo fino al ginocchio che col tempo sembra peggiorare, ho gia fatto diverse terapie di massaggio e ginnastica, ora i dottori , vorrebbero effettuare una epidurale, ma dalle analisi del sangue risulta che da una singola goccia di sangue, anziche' avere dalle 150 alle 400 piastrine , se ne contano a malapena 65.
*65 x10^9/L 150 - 400
I dottori nn mi hanno potuto dare una spiegazione sul perche' di questo calo o da cosa sia gravato. Ora vorrei sapere se c'e' un medicinale oppure una particolare alimentazione da poter fare per ripristinare le piastrine. Ringrazio in anticipo del vostro tempo.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/01/2005

Più che pensare a una terapia sarebbe opportuno pensare a indagare seriamente sulla questione. Il numero ridotto di piastrine potrebbe anche essere un "falso allarme" legato, magari, al fatto che essendovi nel prelievo che le hanno effettuato numerosi aggregati piastrinici l'apparecchiatura adibita alla conta piastrinica abbia contato gli aggregati come se fossero singole piastrine ottenendosi così un risultato falsamente ridotto. Ma questa è solo una possibilità. Le altre sono che ci possa essere un movimento anticorpale contro le piastrine o anche una malattia che ne comporti un eccessivo consumo o una scarsa produzione. Pertanto trovo strano che non Le abbiano suggerito di approfondire tutto con i dovuti accertamenti, ma sono qua per suggerirLe di richiederli al più presto.

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)


Risposta del22/01/2005

Concordo pienamente con il collega MARTUCCI, si rivolga ad un ematologo che le risolverà il problema.


Dott. Domenico Ferdinando Filomia
Medico Ospedaliero
CASTROVILLARI (CS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra