L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

11/10/2005 21:43:27

Assunzione di psicofarmaci

Gentile Dottore/ssa
Sono un ragazzo di 28 anni e oggi il mio medico dopo tantissimi incontri nel suo studio mi ha consigliato di prendere "Lexotan 2. 5mg/ml gocce orali soluzione" solo la sera e nei casi di Ansia acuta, la cui non mi fa riposare, anzi prima di addormentarmi passo un bel po di tempo con il pensiero di una malattia mortale, e sovviene la tachicardia, gli attacchi di panico e cosi via.
Tantissimi incontri perche lui dice che il mio problema e miei disturbi fisici sono dovuti dall'Ansia e invece io non sono convinto, il perche non lo so, ma essendo molto curioso sono andato a leggere nelle enciclopedie mediche e mi sono documentato su internet e ho riscontrato che i mie disturbi sono si creati dall'Ansia e dal panico, ma gli stessi disturbi sono equivalenti ad altre patologie come ad esempio """ L'Infarto """. Questa è la patologia che mi rende ansioso piu che mai, mi provoca attacchi di panico e mi fa temere moltissimo per la mia vita, non riesco a pensare ad altro, sto malissimo e non riesco a tenere un tenore di vita normale. Dove va ad intervenire questo farmaco e è un buon farmaco per un assunzione sporadica? Queste sono le lettere che vi ho gia mandato nel caso voglia prima di rispondermi vedere i miei pensieri, le visite che ho fatto e i controlli per avere un quadro più generale, (per "psichiatria e psicologia" la domanda del 30/06/2005 con oggetto Ansia, per "medicina generale, interna e di famiglia" le domande del 13/09/2005 con oggetto per il dottor alessandro romano e la domanda del 09/09/2005 con oggetto fastidio al petto ).
Mi scusi per la mia dilungazione ma sono veramente preoccupato, voglio ringraziarla della cortese attenzione e prego di rispondermi. Aspetto con molta Ansia.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/10/2005

Forse lei ha bisogno di un sostegno più mirato sulle cause dell' Ansia , cioè di un intervento psicologico che risolva alla radice il problema. Il suo medico la sta seguendo molto bene e mi sembra capace di capire la situazione emotiva. Ne parli con lui: veda di trovare uno specialista in grado di aiutarla a rimuovere alla radice di cause di questo malessere che le sta rovinando la vita.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra