L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Sessualità

28/11/2007 13:54:33

Astenoteratospermia

Gentile dottore,
le chiedo cortesemente di concedermi pochi minuti del suo prezioso tempo.
Le scrivo per mio marito, ha 27 anni è alto 1,84 cm pesa 95 kg. Gli descrivo la sua storia clinica così potrà meglio capire il nostro caso.
Il 4\10\2006 è stato operato per asportare la coleicisti in quanto dopo una ecografia si evinceva la presenza di 5 adenomiomi. Nel giugno dello stesso anno gli è stata riscontrata, dopo una colonscopia una ileite e dopo biopsia (le leggo il responso) "assenza di lesioni atipiche e\o alterazioni riferibili a malattia infiammatoria cronica idiopatica".Il Gastroenterologo gli ha fatto fare una cura di circa un mese con Pentasa.
Adesso veniamo a noi, dopo circa 1 anno di tentativi per concepire un figlio( a distanza di 6 mesi dagli eventi sopra elencati), spinti dal mio ginecologo abbiamo iniziato a fare i numerosi controlli e abbiamo subito trovato la causa.
Spermiogramma: volume 3ml, numero 8.000.000 ml, tot. eiaculato 24.000.000, nemaspermi mobili 0%, immobili 0%,forme normali 4%, anormali 96%.
Dopo ecocolordoppler e visita andrologica gli è stato riscontrato un varicocele di II tipo . E' stato operato il 27\6\2007 e il 10 luglio ha iniziato una cura con fostimon 75( 2 fiale per volta 2 volte a settimana ) da fare per sei mesi, visto che i valori degli ormoni erano buoni FSH 1.4 a O ', 1.4 a 30', 1.1 a 60 '.
Dopo tre mesi i risultati dello spermiogramma erano: volume 3ml, numero 20.000.000 ml, tot. eiaculato 60.000.000. ml, nemaspermi mobili 0%, immobili 100%, forme normali 10%, anormali 90%.
ci è stato detto di aspettare la fine della cura e ripetere l'esame approfondendolo con lo swelling test.
Inutile dirle che siamo molto preoccupati e che ci aspettavamo un responso migliore.
LE SAREMO MOLTO GRATI SE CI POTESSE DARE IL SUO PARERE SU QUESTO QUADRO CLINICO, SE CI SONO POSSIBILITA' DI RECUPERO.
E' GIUSTA QUESTA CURA SECONDO LEI, O E' INUTILE ASPETTARE ANCORA ALTRI 2 MESI PER SAPERE QUALCOSA CHE ADESSO SAPPIAMO GIA'?

La ringrazio infinitamente, per il tempo che ci ha dedidacato, qualsiasi consiglio che vorrà fornirci srà per noi estremamente prezioso.
Certi di una sua risposta,
Saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/12/2007

Gentile lettrice,
quadri clinici complessi come quello di suo marito non possono essere risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire il problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche. La terapia indicata con l'uso di una gonadotropina (Fostimon), quando i dosaggi ormonali sono nella norma, è una strategia che può essere discutibile. A questo punto potrebbe essere utile una attenta valutazione clinica da parte di un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Comunque ,se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche molto "complicate" può anche leggere il facile manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un cordiale saluto.



Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Sessualità







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra