L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

11/04/2007 19:14:22

Astigmatismo Senile?

Ho 43 anni, ho sempre avuto 11/10 di vista. Mai un problema.
Dopo un tour de force al computer (passo anche 12 ore al giorno al computer) durato circa 6 mesi, ho cominciato ad accusare dei lievi disturbi alla vista. L'oftalmologo mi ha diagnosticato un leggero astigmatismo 0,25 a entrambi gli occhi. Devo dire che le lenti che ho provato durante la visita mi hanno restituito una perfetta visione. E' astigmatismo, senza dubbio. Tra l'altro non si manifesta tutti i giorni. Inoltre confermo che senza lenti la mia messa a fuoco continua ad essere perfetta. Sia da vicino che da lontano. Quindi per adesso ho deciso che non portero' gli occhiali. Ho provato anche a non lavorare al computer per 3 mesi, ma il problema persiste.

Le mie domande sono:
Ci sono casi di astigmatismo senile?
Posso sperare che il problema regredisca?
Ci sono particolari cibi/terapie che possono aiutarmi?
Puo' trattarsi di un problema psicosomatico?
Chi dovrei consultare, oltre all'oftalmologo?

Grazie per la risposta


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/04/2007

Non si tratta di Astigmatismo senile, ma di qualcosa che con la "senilità" se si può dire alla sua età è fisiologico e cioè la Presbiopia che è un progressivo decremento della capacità di accomodazione e quindi di messa a fuoco a distanza di lavoro breve ( come davanti ad un monitor o per leggere ). Anche se ancora riesce a leggere senza occhiali fa uno sforzo molto importante e quindi ciò provoca i disturbi da lei lamentati anche se non lavora al computer.
Le consiglio di usare gli occhiali come le è stato giustamente detto e di non preoccuparsi oltre modo.

Chiaramente il problema non regredisce perchè per fortuna l'età avanza, non ci sono cibi che possano aiutare, non è un problema psicosomatico e non deve consultare nessuno oltre al suo oftalmologo
Cordiali saluti


Dott. Pierpaolo Maimone
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PADOVA (PD)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra