L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

31/05/2008 19:12:33

Astrocitoma pilocitico 2 grado e atrofia nervo ottico.

Ci sono cure per il recupero della vista entrambe gli occhi a causa di tumore al cervelletto classificato come astrocitoma pilocitico 2 grado?attualmente ha 5 gradi sul sx e 4 sul dx.ci sono possibilita' di cura?ho visto che stanno studiando all'ospedale di boston

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/06/2008

Carissima,
l'astrocitoma Pilocitico insorge prevalentemente in età pediatrica ma può colpire anche soggetti adulti. La sede caratteristica è quella degli emisferi cerebellari. Tuttavia la neoplasia può interessare anche le strutture profonde emisferiche quali il talamo, la regione del terzo ventricolo, il nervo e il chi Asma ottico; a volte si presenta come una lesione cistica emisferica sopratentoriale. La RMN mostra una lesione cistica ben demarcata con aumentato segnale in T1 e T2. Il quadro istopatologico caratteristico è quello bifasico con aree compatte costituite da cellule allungate bipolari accanto ad aree lasse microcistiche costituite da cellule stellate. In alcuni casi uno di questi quadri può prevalere sull'altro. Si osservano frequentemente aspetti degenerativi che comprendono pleomorfismo nucleare con cellule giganti plurinucleate e proliferazione vascolare con aspetti di iperplasia glomeruloide. Le fibre di Rosenthal e i corpi granulari fanno parte del quadro tipico di questa neoplasia e sono di notevole aiuto diagnostico. Nonostante l'aspetto macroscopico circoscritto, l'astrocitoma pilocitico può infiltrare il tessuto circostante e le leptomeningi. A differenza di quanto avviene nelle forme diffuse, atipie cellulari, proliferazione vascolare e focolai di necrosi non implicano una trasformazione maligna della neoplasia.
Quindi a seconda del tipo di interessamento dei distretti colpiti si ha più o meno interessamento delle vie nervose oculari e per rispondere alla domanda bisogna sapere il livello ed il grado di tale interessamento.
A situazione definita,vista la benignità del problema,bisogna effettuare uno studio elettrofisiologico retinico e delle vie di conduzione ottica per il determinismo dei valori sopra riportati.
Sono a completa disposizione per ogni ulteriore chiarimento.


Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra