08/04/13  - Attività fisica in paziente monorene - Rene e vie urinarie

Attività fisica in paziente monorene




Domanda del 08 aprile 2013

Domanda


Buon giorno, 10 anni fa ho subito nefrectomia rene snx per calcolo a stampo del bacinetto renale non altrimenti asportabile. In tutti questi hanni ho goduto di buona salute e gli esami di routine eseguiti regolarmente sono stati sempre nella norma (creatinina 1.1 mg/dl,esame urine e sedimento normali, ecografia rene normle).
Poiche' in questo ultimo anno sono aumenta di peso di ca. 10 Kg,complice forse anche l'inizio della menopausa mi sono iscritta da circa 20 giorni in palestra che frequento tutti i giorni per 3 ore tranne la domenica. dedicandomi a varie discipline: pilates, spinning, macchine, bachata fit, zumba, tune up, tapis roulant. pensa che possa ' essere pericolo per il rene rimasto? Grazie del consiglio.
Risposta del 12 aprile 2013

Risposta


gentile signora, purtroppo non so nulla di tutte le attività che lei pratica. posso però dirle che è importante che lei, essendo un monorene, controlli la sua pressione arteriosa. se ha una pressione normale non ci sono problemi se lei ha una presssione alta è necessario evitare tutti quegli esercizi che richiedono una sforzo fisico importante, perchè lo sforzo fisico prolungato può far aumentare la pressione e questo può danneggiare il rene residuo.


Dott.ssa Gabriella Bianchini
Ricercatore
Universitario
ROMA (RM)

Il profilo di GABRIELLA BIANCHINI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Rene e vie urinarie



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Lupus eritematoso sistemico - Sintomi
Rene e vie urinarie
24 febbraio 2017
Analisi patologie
Lupus eritematoso sistemico - Sintomi
Cistite - Sintomi
Rene e vie urinarie
24 febbraio 2017
Analisi patologie
Cistite - Sintomi