L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

01/08/2008 23:13:35

Bagliori e poi forte dolore di testa

Gentilissimo dottore, le ho scritto poco fa per un altro problema,ma leggendo altre domande di altri utenti mi è venuto un dubbio su una manifestazione che ho avuto diverse volta da diversi anni: comincia sempre con una sorta di bagliore che non mi da la possibilità di vedere in maniera ben definita le cose, dura dai 15 ai 30 minuti poi termina con un gran mal di testa che mi costringe a prendere una bustina di oky. Anni fa lo accennai al medico e mi disse di nn preoccuparmi perchè si trattava di cefalea con aura.Ho fatto male a non approfondire la causa di questi eventi?Grazie ancora.Saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/08/2008

CARISSIMA,
SICURAMENTE SI TRATTA DI UNA Cefalea OFTALMICA!
La Cefalea oftalmica con o senza aura ha dei sintomi che sono comunque patognomonici:1)scotoma scintillante o teicopsia,ovvero un puntino luminoso che fa zig-zag dal centro alla periferia(o viceversa) e poi scompare.2)prima,durante o dopo può esserci la Cefalea (anche se esiste una Cefalea oftalmica sine Cefalea !).
Il consiglio comunque è di effettuare una buona visita oculistica con fundus oculi per scongiurare interessamenti microcircolatori della retina e/o altre implicazioni della stessa.
Le consiglio di prendere una compressa di CAFERGOT(destino nel nome:caffeina+ergotamina)appena si presenta l'aura prodromica(il flash di cui lei parla).Il tutto non tanto al fine di eliminare la Cefalea , ma per vasodilatare il distretto vascolare retinico interessato da vasospasmo con ischemia, che costituisce l'etipatogenesi dello scotoma scintillante. La retina e tutti i tessuti del SNC sono quelli che soffrono più di tutti l'ipossemia distrettuale metaischemica.Le subentranti,reiterate vasocostrizioni nel tempo potrebbero causare dei danni ischemici.
Sono a sua disposizione per qualsiasi chiarimento.
Cordialità.


Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra