L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

09/10/2006 12:30:53

Bugie

Salve. Ho una relazione con un ragazzo di 28 anni da sempre incline alle menzogne. Dopo due anni di "tira e molla" lui si dichiara convinto e sicuro della nostra relazione e mi chiede una convivenza. La nostra relazione apparentemente va bene, sia nella vita di coppia che dal punto di vista sessuale. Però in questo ultimo periodo ho scoperto che lui è alla ricerca di nuove esperienze sessuali, sia con altre donne che con uomini, pur volendo mantenere la relazione con me e rimanendo attratto da me. Ho tentato di affrontare il problema con lui ma di dichiara estraneo a tutto e non c'è stato verso di ottenere una sua ammissione. Io vorrei risolvere il problema e non essere costretta a lasciarlo per colpa delle sue bugie, ma non so come risolvere la faccenda. Posso capire le sue curiosità in quanto tali ma non posso accettare le sue bugie. Forse mi sbaglio, ma non credo sia normale questa "doppia vita". Avete qualche consiglio da darmi?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/10/2006

La sessualità è per sua natura un aspetto complesso, a volte ambiguo, imprevedibile.
L'unica cosa certa è che all'interno di una coppia ci deve essere condivisione delle tendenze sessuali e che nessuno deve prevaricare sull'altro imponendo stili sessuali che non vengono graditi.
Il suo problema è capire se la "doppia vita" del suo partner esprime qualche disturbo di personalità.
E anche capire quale progetto avete in comune.
Il rischio è che si instauri fra voi una condizione sbilanciata dove lei finisce per subire e lui per esercitare un piccolo potere sadico si di lei.
Cosa è che vi lega? Cosa volete progettare assieme? Non basta stare bene a letto per dire "questa è la persona giusta per me, con cui volgio dividere la vita".
La coppia deve avere un forte progetto comune che comporta anche una continua trasformazione di entrambi.
Perchè non consultate uno psicoterapeuta esperto anche di problemi sessuologici e di coppia?

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra