27/08/04  - Bugie - Mente e cervello

Bugie




Domanda del 27 agosto 2004
Mia sorella è fidanzata da 5mesi con un ragazzo che apparentemente era adorabile.Appena inseritosi in famiglia ha raccolto confidenze di familiari per poi sperperarle creando un gran caos!a spiegazioni chieste negava e diceva di volere soltanto la pace in quella che era ormai la sua famiglia.Ultimamente ha comportamenti molto strani, infatti mostra facilmente la sua violenza accompagnata da minacce e la sua possessione rispetto a mia sorella che inizialmente appare spaventata ma che in seguito nega tutto.Insieme calunniano lae mie sorelle maggiori (sposate) telefonando di nascosto alla mia famiglia e negando appena se ne presenta l'occasione.Non le racconto episodi nei particolari ma siamo arrivati anche ad interpellarci al ns. prete che non ci ha nascosto che la situazione farebbe facilmente pensare a qualcosa simile all'isoterismo dato che lui ha voluto chiudere il 'cerchio' di tutte le persone legate ad Isa per poi allontanarla.Ad es.mia sorella ultimamente ha come due personalità, una, è quella di sempre che però esce fuori solo in momenti di sconforto,l'altra invece è una piena di odio e bugie che purtoppo è sempre presente.Secondo lei questo è un caso più legato a problemi di doppia personalità quindi psicologico oppure qualcosa più legato a sette o roba del genere?
Risposta del 30 agosto 2004
Non ho competenze riguardo all'esoterismo, è chiaro chel'ingresso del ragazzo di sua sorella nella sua famiglia ha alterato i rapporti e provocato disordine nelle relazioni. Sembrerebbe che la sua famiglia monopolizzata dal comportamento del ragazzo, che in poco tempo abbia ricevuto notizie "intime" e che usi le stesse per alterare i rapporti. Se è cosi mi preoccuperei per il benessere e la tranquillità di sua sorella, e le consiglerei di eeserle vicina emotivamente e dargli il conforto e la comprensione, e nello stesso tempo stabilirei dei rapporti formali con il ragazzo in maniera da arginare la sua intrusività.

Dott. FRANCESCO MANGO
Medicina generale convenz.
TRINITAPOLI (FG)



Il profilo di FRANCESCO MANGO
Risposta del 31 agosto 2004
Benché il pericolo di cadere nelle sgrinfie di sette sataniche sia tutt'altro che una rarità in Italia (anche se ufficialmente se ne parla pochissimo, sono estremamente diffuse e pericolose, e molti studiosi insigni, come Cosco, ne hanno trattato a lungo), tuttavia credo che la strada indicata dal collega sia necessariamente da praticare per prima, EVITANDO di accennare a faccende esoteriche, soprattutto se non si ha la competenza anche spirituale per affrontarle.
Non assilli sua sorella ma studi attentamente il momento, approfittando di una pausa di incertezza, per convincerla a confidarsi e a capire se questa persona le sta proponendo esattamente la vita che si immaginava. Dovrebbe bastare. Auguri. Ci faccia sapere.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti