L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

08/09/2007 09:43:37

Caduta capelli

Dal mese di marzo i miei capelli (ricci naturali e abbastanza lunghi) hanno iniziato a cadere; dapprima la caduta sembrava omogenea poi hanno iniziato a diradarsi sulle tempie e sulla parte alta della testa. Sono andata da 2 dermat. la 1^ mi ha detto ke è un DEFLUVIUM CAPILLARUM e mi ha dato TRICOSTIMOLINA (fiale) e TRICODICON (compr.), ma dopo 2 mesi nulla. Il 2° dermat. mi ha detto ke è alopecia androgenetica e mi ha dato DELTACRIN FORTE (fiale) e APTODIN ( compr.) ke ho iniziato da ieri.Inoltre avverto a volte un dolore al cuoio capelluto e una sensazione di dolore (coma se me li stessero tirando) quando li lego con una pinza. Ho notato anke ke quando cadono hanno il bulbo attaccato. Come posso capire se si tratta di effluvio o di alopecia? Come posso risolvere questo problema? Quando dura un effluvio? I capelli caduti ricresceranno e potranno tornare folti e numerosi come li avevo prima? Vi prgo aiutatemi. GRAZIE!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/09/2007

Genitle utente,

la FPHL : Female Pattern Hair Loss, altrimenti conosciuta come Alopecia Androgenetica (AGA) Femminile, deve necessariamente essere BEN inquadrata dal punto di vista nosologico e diagnostico.

Ad oggi esistono, oltre ai più noti esami del capello e dell'assetto ormonale, delle tecniche diagnostiche fondamentali che - a mio avviso - andranno via via sostituendo il famigerato, doloroso e cruento TRICOGRAMMA:

Queste tecniche NON INVASIVE si chiamano:

- HAIR DIAMETER DIVERSITY (HDD)

- LOCAL HAIR DENSITY (LHD)

Sono entrambe tecniche digitali ddi VIDEODERMATOSCOPIA, paragonabili - e forse superiori - per risultati, alle metodiche più avanzate ed invasive per la diagnosi ed il controllo terapeutiche dell' AGA Femminile.

la Prima serve per diagnosticare il grado e la "strada" che l'alopecia androgenetica sta prendendo.

La seconda serve soprattutto (assieme anche alla prima tecnica ed al PULL TEST con videat dermoscopico delle radici) a controllare ed a valutare gli effetti della terapia che si sta attuando.

Sappia quindi che da una buona diagnosi si avrà sicuramente una buona terapia, che deve essere condotta con fiducia dal paziente, poichè ad oggi, l'AGA è una situazione che può essere arrestata, ed a volte completamente sconfitta: l'importante ripeto è la diagnosi precoce e l'inquadramento terapeutico, il quale delve essere eseguito dal Dermatologo (l'esperto in Tricologia).

Carissimi Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
coordinatore@latuapelle.org


Dott. Luigi Laino
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra