L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

26/01/2006 10:02:47

Calcoli alla Coliciste

Salve dottore,
dopo un'ecografia mi è stato diagnosticato un calcolo di 15mm nella coliciste. Il Chirurgo mi ha detto che è una cosa genetica (in effetti ne soffre anche una mia zia materna) e che quindi anche togliendoli, mi si riformerebbero. Ed è esclusa anche "la frantumazione" siccome sfocerebbero nel pancreas e potrebbero farmi venire una pancreatite. Quindi mi è stata consigliata l'asportazione totale della coliciste. Si procede così in questi casi o ci sono metodi alternativi ?

In attesa di una sua cortese risposta ringrazio anticipatamente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/01/2006

L'unico intervento radicale per la cura della calcolosi della colecisti é la colecistectomia, ma non é detto che sia necessaria se la calcolosi é asintomatica. Quindi se non ha disturbi di alcun genere può tenersi sotto controllo ecografico periodico (una volta all'anno).

Dott. Sandro Faragona
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Odontoiatria


Risposta del04/02/2006

SE NON HAI COLICHE ADDOMINALI, PUOI TRANQUILLAMENTE ATTENDERE, POSTICIPANDO L'INTERVENTO CHIRURGICO. NEL FRATTEMPO USA UN REGIME DIETETICO-ALIMENTARE SANO PRIVO DI GRASSI ANIMALI, FRITTURE,MA RICCO DI FRUTTA E VERDURA.

Dott. Claudio Marra
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale


Risposta del04/02/2006

Ha 20 o 30 anni ?Dieci anni di differenza sono tanti.Mi spiego.Premesso che la terapia è quella chirurgica con asportazione della colecisti,preferibilmente,con tecnica videolaparoscopica anche in rapporto alla sua costituzione;è giusto soprassedere se asintomatica in quanto l'asportazione in giovane età può in alcuni casi favorire l'insorgenza di patologie del colon.Quindi se ha 20 anni,bisogna ancora di più valutare se l'intervento è indispensabile.Se sintomatica:intervento.

Dott. Lucio Pennetti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra