L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

13/09/2006 09:03:19

Cambiamenti d umore

Salve ho 30 anni e volevo esporle un problema che riguarda mio marito . la lettera sarä un pö lunga ,ma spero che lei mi possa aiutare .Sono sposata da 9 anni ma ci conosciamo da 15 anni , abbiamo 2 figlie.Lui e´´ un uomo dolce e buono , ma in realtä basta un niente che scatta una molla in lui che lo rende aggressivo. dice cose e offende le persone da non rendersi conto e quando gli dico che ha sbagliato mi chiede anche scusa, Avvolte mi ha alzato anche le mani , lui si sente il primo in tutto , lui sa fare tutto e nessuno niente , grida molto quando si arrabbia , mi sembra che non e´´ lui poiche quando gli passa sä essere dolce , come ripeto non si rende conto di offendere le persone e non si rende conto che per esempio ai genitori si porta rispetto lui non se ne frega se deve dire la sua anche al costo di offendere non gli importa io penso anzi ne sono convinta che non e´´ il suo carattere ma che c e´´ un problema psicologico ma poiche io non sono un esperta non so cosa sia .Avvolte mi fa paura quando si arrabbia ,e io per questo sto male , mi hanno diagnosticata la fibromialgia cronica , panico ansia depressione ma soprattutto dolori fortissimi muscolari e articolari ,insomma mi sono rovinata la vita .Ho provato anche a d andarmene ma il coraggio non ce l ho sono una vigliacca ma come vorrei avere una vita tranquilla con lui , ma invece vivo con l ansia che quando stiamo da qualche parte puö dire ´cose sbagliate e litigare.Vi faccio un esempio banale per darvi un idea.Stavamo in una pizzeria e poiche abbiamo aspettato bene 1 ora dall arrivo della pizza e io stavo camminando nella pizzeria con la bimba lui si alzö di scatto venne da me e disse gridando di andarcene subito da qui e che si aveva rotto le p....e e io ebbi tanta vergogna . Non so come comportarmi e cosa devo fare per far si che cambi ma ripeto penso che lui abbia un problema ma il medico e ´´ lei e no io .Premetto che non vuole andare da un psicologo Spero con tutto il cuore che lei mi possa dare un consiglio la prego La ringrazio Distinti Saluti, se ha qualche domanda da farmi x sapere qualcosa in piü la prego di farmela

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/09/2006

Premetto che questo non può sostituire un consulto in sede ambulatoriale.

Appare ipotizzabile che Suo marito possa avere difficoltà nel controllo dell'impulsività. Ciò può accadere o sulla base di caratteristiche personologiche o sulla base di eventi di vita che abbiano rivestito un carattere traumatico. Ovviamente escludendo una possibile origine su base organica.
Temo che Lei non possa aiutare suo marito, se lui medesimo non vive la sua condizione come problematica, viceversa potrebbe essere utile che Lei si rivolgesse ad uno psicoterapeuta, che la possa aiutare nelle sue difficoltà (panico e Depressione ). Così facendo, forse, potrebbe anche riuscire ad esaminare a mente più fredda il Suo rapporto col suo compagno.

Cordiali saluti

Dott. Gabriele Tonelli
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
BOLOGNA (BO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra