02/05/13  - Candida - Salute femminile

Candida




Domanda del 02 maggio 2013

Domanda


Salve, dall'inizio dell'anno ho sofferto per ben tre volte di candida, curata sia da me che dal mio compagno attuale con cura prima locale e poi con antimicotici orali. La situazione però è molto delicata, in quanto il mio compagno è sposato,anche se sua moglie non soffre di alcun disturbo: è possibile che lei abbia una qualche forma asintomatica che si rimette in circolo, colpendo me che sono più vulnerabile?Oppure il problema parte da me?Non so come fare considerata la situazione...So che il preservativo ridurrebbe la possibilità di contagio circolare, ma anche il sesso orale contribuisce alla trasmissione o sbaglio?Grazie per l'aiuto
Risposta del 03 maggio 2013

Risposta


la soluzione del problema consiste non tanto nel trattare per l'ennesima volta una candida recidivante....ma nel creare un ambiente vaginale acido, ricco di lattobacilli e quindi naturalmente resistente alla moltiplicazione e aggressività di un ospite commensale della vagina

Dott. sandro cammelli
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Piantedo (SO)

Il profilo di SANDRO CAMMELLI
Risposta del 04 maggio 2013

Risposta


La candida è un saprofita che vive con noi anche nel cavo orale, in equilibrio con altri saprofiti. Si manifesta sotto forma di "Candidosi" quando si virulenta o si abbassano le difese immunitarie dell'ospite. Perciò, per combatterla, prima di tutto deve escludere di avere un abbassamento delle difese immunitarie (emocromo, elettroforesi proteica, test antivirali) e contemporaneamente deve cercare di ristabilire la sua flora saprofita mediante fermenti lattici per os e per via vaginale.

Dott. Giuseppe Albino
Medico Ospedaliero
Specialista in Urologia
Andria (BT)

Il profilo di GIUSEPPE ALBINO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti