L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/04/2005 16:31:05

Cardiopalmo

Salve,sono una donna di 35 anni,due settimane fà ho avuto il primo episodio di forti palpitazioni con un breve giramento di testa quando mi trovavo ancora a letto.Mi sono recata al pronto soccorso dove l'elettrocardiogrramma ha registrato tachicardia ma nessuna anomalia.Il cardiologo del pr. soccorso mi ha consigliato il test ergonometrico e gli esami della tioide da eseguire prossimamente.Da allora ho avuto altri due episodi che mi hanno molto spaventata e oltre a questi,mi sento spesso stanca e nell'arco della giornata sento spesso le palpitazioni,accompagnate dalla sensazione di venir meno.Per gli esami di approndimento come l'ecocardigramma'il test ergonometrico l 'appuntamento l'ho fra due settimane,mentre gli esami per la tiroide fra qualche giorno.Se fosse la tiroide a crearmi questi problemi,sopratutto al cuore ,questa attesa potrebbe essere rischiosa per me?GRAZIE

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/04/2005

E' giusto procedere con esami che escludano patologie organiche, anche se sembra si tratti di attacchi di panico.
Gli attacchi di panico possono maniferstarsi in modo anche drammatico, ma hanno una origine solo psichica.
Questo non vuol dire che non sono una patologia! Vuol dire che devono essere afforntati nella giusta prospettiva.
Consulti un medico in grado di fare una diagnosi differenziale e, se confermerà che si tratta di attacchi di panico, le saprà fronire la giusta terapia la quale è innanzitutto farmacologica e,se ve ne è l'indicazione, anche pscicoterapeutica.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Risposta del09/04/2005

GENTILE SIGNORA LE PALPITAZIONI POSSONO ESSERE DOVUTE A MOLTEPLICI CAUSE, TRA QUESTE QUELLE CHE POSSONO PIU' PREOCCUPARE SONO QUANDO HANNO UN'ORIGINE CARDIACA.
LE PALPITAZIONI SONO LA CAUSA DEL MAGGIOR NUMERO DI RICHIESTE DI VALUTAZIONE CARDIOLOGICA, GLI ESAMI CHE LE SONO STATI RICHIESTI SONO CORRETTI MA RITENGO NECESSARIO TENTARE DI DOCUMENTARE LE CRISI CHE LE RIFERISCE, CIO' SI PUO' FARE SOLO CON UN ALTRO ESAMME : "IL MONITORAGGIO DELL'ECG DELLE 24 ORE SECONDO HOLTER", SI FA CON UN'APPARECCHIATURA CHE VIENE MONTATA SU DI LEI E CHE CONSENTE DI REGISTRARE LA SUA ATTIVITA' CARDIACA PER 24 ORE , IN PRATICA SI REGISTRA IL SUO ELETTROCARDIOGRAMMA PER 24 O ANCHE PER 48 ORE SPERANDO CHE POSSANO VERIFICARSI GLI EPISODI DI PALPITAZIONE CHE TANTO FASTIDIO LE PROCURANO IN MANIERA DA POTERNE DEFINIRE LA NATURA.
IN OGNI CASO PRIMA EFFETTUA QUESTI ESAMI TANTO MEGLIO SARA'.
CORDIALI SALUTI

Dott. VITALE MONTE
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Medicina dello sport
NAPOLI (NA)


Risposta del10/04/2005

Gentile Signora,
le palpitazioni sono tra i sintomi che più allarmano la persona che ne soffre, e l' Ansia può essere non solo una causa frequente di palpitazioni ma anche del suo peggioramento quando si manifestano.

I primi esami che le hanno consigliato, e che eseguirà in tempi ragionevoli, daranno al suo medico utili informazioni.
Nel caso la sua tiroide producesse più ormoni tiroidei e questo fosse la causa delle palpitazioni da Lei accusate, non c'è alcun motivo di temere che la attesa di pochi giorni sia per Lei un pericolo, ed il Suo medico potrà approfondire la natura di questa eventuale malattia tiroidea con ulteriori indagini.
Altre utili informazioni sono in rapporto alla sua storia:
1) familiarità per malattie della tiroide, cardiovascolari, aritmie,
2) è presente Anemia ?
3) le palpitazioni sono accompagnate da sudorazione e pallore e aumento dei valori pressori?
4) nei mesi precedenti vi è stato un dimagrimento?

La esecuzione di alcuni esami quali es. ematochimici (es. emocromo), ECG Holter e Holter pressorio potrebbe essere utile, qualora il Suo medico curante lo ritenga necessario per raggiungere la diagnosi.

Se gli esami effettuati saranno nei limiti è possibile che le palpitazioni siano la manifestazioni di una sindrome ansiosa.

La saluto


Dott. Massimo Bulckaen
Medico Ospedaliero
Specialista in Medicina interna
PESCIA (PT)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra