L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

25/09/2007 09:49:11

Causa caduta capelli

Egregio Dottore,
da circa tre mesi perdo i capelli ed ho prurito.
Mi sono sottoposta ad una visita dermatologica che ha accertato un diradamento nelle aree centrali ma non segni di dermatite.
Gli esami del sangue prescrittimi per questi casi non hanno evidenziato nulla.
Da un mese assumo Cistidil compresse e applico la lozione Aloxidil mattina e sera: la situazione è rimasta invariata, anzi ultimamente direi peggiorata, quando lavo i capelli (2 volte la settimana) e li pettino, la perdita è consistente.
Aggiungo che questi sono per me mesi di intenso stress.
Cosa mi consiglia ?
La ringrazio vivamente e Le porgo i saluti migliori.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/10/2007

gentile utente,

La FPHL (Female Pattern Hair Loss): termine che ingloba ad oggi tutte le problematiche relative al capello ed al cuoio capelluto nella donna, non può essere relegata solo a semplici e generici consigli:

difatti, a differenza di quanto accade per l'uomo, la donna può avere problematiche molto più complesse e variegate in grado di indurre o peggiorare una situazione geneticamente determinata pertanto non sempre la FPHL è ascrivibile alle stesse cause;

le valga nell'occasione conoscere e rispondo brevemente ad alcune sue domande alcune cose fondamentali:

1) i lavaggi anche frequenti non rovinano i capelli
2) il taglio del capello non influisce sulla salute del capello
3) la scelta della forma farmaceutica (oli, detergenti et cetera) non può avere valenza senza aver diagnosticato la condizione associata e pertanto segue sempre e soltanto la visita diretta.

Le significo che ad oggi è possibile effettuare delle diagnosi e seguire l'andamento reale della terapia (miglioramento peggioramento rispetto al basale) mediante nuove tecniche di indagine digitali molto accurate e non invasive (come erano e sono il tricogramma ed il foto-tricogramma, che necessitano di strappi o rasature di piccole zone del capillizio) quali

- il calcolo del diametro del capello
- il calcolo dell'area locale

effettuabili anche durante la prima visita dallo specialsita dermatologo che effettua tale metodica.

tutto questo poichè è necessario, anche in base alle sempre crescenti aspettative dei pazienti , fornire delle risposte sempre più adeguate e più rapidi e concrete per chi soffre di un problema che anni fa veniva definito come "fato" e dichiarato come intrattabile.

Allo stesso modo e non mi stanco mai di affermarlo - diffidare sempre di chi prospetta da sedi non mediche rimedi miracolosi per i capelli..

Carissimi saluti
DOTT. LUIGI LAINO
SPECIALISTA DERMATOLOGO, ROMA
coordinatore@latuapelle.org

Dott. Luigi Laino
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra