L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

08/11/2004 13:58:44

Cefalea

Ho 42 anni e da tre anni soffro di cefalea quasi quotidiana- dolore frontale con pulsazione a dx, ultimamente nausea e confusione. Assumo da tre anni il limbitril, matt. e sera.
Essendo un conducente di autobus, ho dovuto farmi distaccare dalla guida,in quanto manco di concentrazione inoltre necessito di molto riposo.
Ma quello che mi preme sapere, è se questa malattia e una malattia invalidante, e se può essere riconosciuta tale. da quando non guido ho ridotto i farmaci del 60% , ma stà di fatto che quando guido per diverse ore mi vengono degli attacchi talmente forti che mi costringono a letto , al buio, senza rumori e persino i profumi non sopporto.
Può essere giustificata la mia ruchiesta ad un neurologo di chiedere che non venga più utilizzato con la mansione di Conducente di autobus?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/11/2004

La sua sembra essere una forma edi "emicrania cronica". Le consiglio comunque di rivolgersi ad un ambulatorio specializzato per effettuare una adeguata diagnosi ed un conseguente trattamento.
La emicrania è una malattia invalidante, per la quale si può richiedere una variazione di mansione sul lavoro dopo una diagnostica ed un trattamento adeguati.
Il limbitril non è una terapia utile nella prevenzione della emicrania.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
ROMA (RM)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra