L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

19/12/2005 13:22:08

Celiachia

Sono una Donna di 50 anni è ho convissuto con il cosiddetto "maldipancia" da età non definita. Da bambina ho avuto un lungo periodo di dolori atroci all'addome tanto che i miei genitori mi fecero visitare da illustri pediatr ma nussuno capì di casa si trattasse. Ebbi un periodo libero fino ai 20 anni, poi ripresero le"coliche" dolori e spasmi addominali accompagnati cessati i primi da uumentate evacuazioni quotidiane 3-4 non ricordo bene. Periodo di pausa e uleriore periodo di grandissima crisi da circa 6-8 anni imputata da me, come sempre a stress psicofisico. Il quadro si delineato in modo diverso stipsi ostinata gonfiore addominale importante dolre sordo all'addome e possibili flatulenze con risoluzione solo momentanea del dolore.
Ho eseguito una colon scopia e mi è stato detto che ho un colon lungo e che questa potrebbe essere la causa del mio disagio, ho eseguito la ricerca dell'helicobacter che è risultata negativa. Premetto che fin da bambina presentavo una facilità estrema alla formazione di vasti ematomi, ho sofferto di afte, e gonfiore e dolore alle caviglie e a tutto i due arti inferiori.
Infine da bambina fino ai 15 anni ero molto sottopeso e le mie gambe non erano adeguate allo standard di peso come dimensioni.... si è sempre parlato di cellulite.
Per temperamento ho sempre dato a tutto ciò una spiegazione di somatizzare troppo che poi è quella che mi hannno trasmesso durante la crescita.
Sinceramente ora ho bisogno di capire perchè ho sofferto molto e molto sto soffrendo.
Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/12/2005

Se il suo dubbio è la Celiachia la ha esclusa con l'esecuzione di anticorpi anti transglutaminasi ?
credo sia necessaria una visita specialistica per meglio orientare le indagini successive.
mi faccia sapere
cordiali saluti

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra