L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Alimentazione

10/01/2005 18:12:14

Cereali

Gentili signori, seguo una dieta, poichè mi era riscontrata una glicemia a digiuno di 116. Nel''arco di 6 mesi ho per 10 kg. (da 67 kg a 57 kg per una altezza di 158) e continuo a mantenere lo stesso peso. (la glicemia è scesa a 81)
Faccio uso quasi quotidiano di 1 etto di cereali tipo: miglio, avena, farro, orzo. Contengono molti zuccheri?
Devo limitarne l'uso a due o tre volte la settimana?

Grazie
Cordiali saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/01/2005

Lei prima era in modico sovrappeso, con un valore di glicemia tra il normale eil patologico(si definisce alterata glicemia a digiuno)Per correttezza avrebbe dovuto essere eseguita curva da carico di glucosio per definire meglio l'alterazione.....Comunque la glicemia a digiuno è ora normale , e significa che ora ha cambiato alimentazione.
Non penso proprio che Lei debba ridurre i cereali,limiti sempre gli zuccheri in generale e associ regolare attivita'fisica;inoltre sarebbe indicato almeno una volta ogni mese controllare anche i valori della glicemia dopo i pasti e ogni 2-3 mesi l'emoglobina glicata.Forse sara' piu' semplice che Lei si rivolga al centro diabetologico della sua citta'.Cordiali saluti.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
DESIO (MI)


Altre risposte di Alimentazione







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra