L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Chirurgia estetica

15/02/2007 16:49:58

Cheloide post parto

Ho avuto un parto naturale senza episiotomia il 17 settembre 2006 ma con lacerazioni interne ricucite dall'ostetrica.
In una successiva visita ginecologica a gennaio, ho segnalato al medico curante la mia impossibilità ad avere rapporti sessuali per il dolore al momento della penetrazione; lo stesso ha verificato l'esistenza di un cheloide all'interno della vagina, consigliandomi una breve terapia a base di LUAN e, in caso di mancato miglioramento, un intervento ambulatoriale di incisione.
Ad oggi il LUAN non ha portato a evidenti miglioramenti se non per un brevissimo periodo di tempo dopo l'applicazione.
Documentatami sul vs sito, ho verificato il rischio di recidiva in caso di incisione.
Esistono terapie alternative all'incisione stessa?


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del18/02/2007

Gentile sig.ra il cheloide è una cicatrice che nella sua fase di guarigione va incontro a degenerazione trasformandosi in in un tessuto più ricco di fibroblasti e quindi la cicatrice ha una fibrosi maggiore. Fortunatamente per lei è in una posizione esteticamente invisibile, e l'unico problema che le dà è dolore nei rapporti, dato che comunque la cicatrice in questione è ancora in fase infiammatoria le consiglierei di allentare i rapporti e di intraprendere una terapia antinfiammatoria locale(in alcuni casi colleghi usano infiltrare il cheloide con cortisonici).Potrebbe avere dei vantaggi nel trattamento chirurgico,che anche se esiterebbe con la formazione di un cheloide se fatto con linee atte a detendere le normali linee di tensione in quella sede anatomica,potrebbe rendere la parte più elastica e meno tesa(il cheloide è una cicatrice ipertrofica e contraente).

Cordialmente saluto.

Dott. Danilo De Gregorio
Casa di cura privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
PERUGIA (PG)


Risposta del24/02/2007

cara amica,
potrebbe tentare con la infiltrazione loca di corticosteroidi eseguita da personale esperto in questa metodica ambulatoriale.
saluti


Dott. Marcello Stante
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
Specialista in Medicina estetica
TARANTO (TA)


Altre risposte di Chirurgia estetica







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra