L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

13/06/2005 16:27:54

Ciste in Testa

Salve ,
vi scrivo per sapere informazioni in merito alla diagnosi che han fatto alla mia ragazza, e cioè ciste in testa ... per il momento tendono solo ad inbottirla di tranquillanti senza elborare una cura, questo succede nell'ospdale di Sulmona (Aq) ... Molti pazienti si lamentano dell'incomptenza di quei medici ... ci vorrebe un'echipe medica che vada a controllare il tutto per stabilir questo, ma io per il momento ascolto le lamentele dei pazienti ..

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/06/2005

Salve,
in merito alla sua richiesta non è facile dare una risposta. La terminologia "ciste", pur essendo abusata, è spesso usata in modo improprio e quasi sempre generico. Per "cisti" si intende in medicina una "piccola cavità". Ma come detto, è un termine molto generico. Nel concetto di "cisti" non vi è insito un concetto di "malignità", anche se spesso si ricorre a tale termine in attesa di pervenire ad una diagnosi più completa. Insomma, per rispondere alla domanda, bisogna saperne un po' di più, sia per quanto riguarda la sintomatologia, che l'esatta refertazione delle indagini eseguite.
Cordiali saluti.

Dott. Alfredo Mattaliano
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurologia
PALERMO (PA)


Risposta del17/06/2005

Concordo con la risposta del collega. Se Le hanno parlato di " cisti" e non si sono preoccupati di consultare un neurochirurgo, l'ipotesi più probabile è che si tratti di una cisti aracnoidea. Si tratta, in parole povere, di una "cavità" piena di liquor (normalmente circolante nel nostro cervello) formatasi in una delle membrane che avvolgono il cervello, l'aracnoide. Le cause solitamente sono legate o a pregressi traumi più o meno banali, o a esiti di un piccolo sanguinamento nell'espletamento del parto. Se di questo si tratta è una "lesione" del tutto benigna e che non deve essere trattata salvo che il liquido al suo interno non sia sotto tensione e provochi una sintomatologia o deficit neurologici.
Spero di esser stato esauriente, mi faccia sapere!
Cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra