L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

14/12/2005 20:44:52

Cisti epididimo+idrocele

Sono Enrico, 26enne, e gradirei un suo gentile parere.
Ho scritto una mail piuttosto lunga e le sarò molto grato se avrà la pasienza di leggerla e la gentilezza per rispondere.
A luglio di quest’anno, per eliminare un marcato idrocele sinistro, sono stato sottoposto ad eversione della vaginale. Tre mesi dopo in occasione della visita urologica di controllo mi è stato trovato un nodulo sulla testa dell’epididimo. Per verificare la presenza di una eventuale cisti mi sono sottoposto ad un’ulteriore ecografia scrotale, riporto di seguito l’esito:
Didimi regolari. A Dx, discreta falda di idrocele avvolge gran parte del testicolo e determina parziale depiazzamento dell’epididimo, che presenta qualche microcisti in sede somatica. A Sn, immagine liquida con morfologia un po irregolare di circa 2,5 cm in sede sovratesticolare di Sn, presenta stretti rapporti con la testa dell’epididimo, apparendo maggiormente riferibile a cisti cefalica; altre microcisti nella testa dell’epididimo, di 5 mm. Convoluti vascolari peritesticolari a Sn non risultano esibire significativo reflusso sotto ponzamento. Discreto ispessimento bilateralmente delle tonache scrotali.

E’ possibile che la cisti sia di formazione successiva all’intervento di eversione vagianale?...Puo’ esserne conseguenza?...Se fosse stata antecedente all’intervento, non dovrei essere stato avvisato?...
Devo sottopormi ad un nuovo intervento per eliminarla?....
..Navigando in internet ho visto il sito dell’andrologo Dott. Carlo Rando, il quale (a mio parere frettolosamente) attribuisce l’idrocele bilaterale e le cisti ad una congestione prostatica…….considerando che a a volte sento un senso di pesantezza a livello della prostata, possono le sue conclusioni essere attendibili?....
Per il mese prossimo ho prenotato uno spermiogramma con coltura batterica….mi può essere utile questo esame?....
……Dove posso tovare un bravo urologo od andrologo che esamini a fondo il mio quadro clinico senza limitarsi ad eliminare le cose in più..?
Ringrazio fin d’ora quanti avranno la cortese disponibilità di rispondermi….


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/12/2005

Potrebbe essere utile in questo caso esaminare le eventuali ecografie precedenti all'intervento per cercare di capire la sua situazione clinica attuale . Comunque in presenza di una cisti dell'epididimo, nel giovane soprattutto, le indicazioni chirurgiche non sono quelle da favorire in quanto le possibili ostruzioni iatrogene , anche utilizzando tecniche di dissezione microchirurgiche ,sono un'evenienza molto frequente e da tenere presente. Bisogna sempre ricordare che l'epididimo è un canalino lungo circa 10 metri raggomitolato in 2 cm e posto sopra il testicolo come un ciminiero. Non ho capito bene la correlazione tra idrocele, cisti all'epididimo e congestione prostatica . Comunque per incontrare lo specialista "giusto" chieda un consiglio al suo medico curante che ,conoscendo la sua particolare situazione clinica, saprà indicarle l'andrologo esperto più vicino alla sua residenza. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra