L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

14/06/2008 11:39:54

Cisti sebacee

Ormai frequentemente - anche 2/3 volte al mese - ho un problema di cisti sebacee oculari (parte interna delle palpebre). Mi hanno spiegato (visite presso oculisti) che le cause sono spesso alimentari (e non credo sia un mio problema) e che non ci sono terapie di prevenzione. Mi hanno esclusivamente consigliato di applicare il Mercurio ossido sulle cisti.

Se può essere utile come informazioni: porto lenti a contatto - non soffro di acne (perciò non ho un eccessiva produzione di sebo) - sono ormai 3 anni che ho questo disturbo che sta aumentando come frequenza,

grazie
s.



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/06/2008

Carissima S.
la regione palpebrale è sede frequente di tumori benigni e maligni, epiteliali e melanotici e data la complessità anatomica delle strutture che la compongono, è importante conoscere attentamente queste patologie per porre una diagnosi corretta.
Spesso si intende per cisti sebacea il CALAZIO(vedi mie risposte sull'argomento).
Le cisti sebacee sono rare sulla cute palpebrale e tendono invece a localizzarsi partendo dalle ghiandole di Moll, cioè vicino alle ciglia. Sono cisti traslucide, rivestite di cute normale sotto la quale traspare un colore blu e possono raggiungere 1 cm di diametro.
(sono classificabili come cisti inclusionali o meglio: Blefaroateroma).
La terapia consigliata non può essere risolutiva!


Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it




Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra