28/09/08  - Città e infelicità! - Mente e cervello

Città e infelicità!




Domanda del 28 settembre 2008

Domanda


Alcuni anni fa in una rivista ho letto che alla domanda: “se tu potessi, cosa faresti per eliminare il tuo stress e vivere più sereno e soddisfatto ?”, la risposta più diffusa in qualsiasi città l’intervistato abitasse, ha risposto: cambierei subito città ! Siccome io spesso penso: magari in una città più grande (io, vivo a Reggio Calabria, 170mila abitanti) con più divertimenti, più locali, più scelta per tutto, forse sarei molto più soddisfatto, realizzato ed anche più sereno, più in pace con me stesso, penso ciò anche in prospettiva di una futura famiglia (anche se non sono fidanzato) con dei figli (quindi anche per loro) la mia domanda allora è: la nostra “felicità” dipende anche da dove viviamo? può essere che vivere a Milano mi renderebbe più “soddisfatto” e VIVO che vivere a R.C.? Alle volte penso ke mi sarebbe piaciuto esser nato a Roma, altre volte invece penso che in una grande città americana la mia vita sarebbe molto più bella! mi capita di fantasticare di quanto sarebbe bello vivere nel sempre allegro Brasile invece della mia, a volte, cupa città! o in una villa a Firenze o a Bologna;oppure nella mitica Miami o Los Angeles! come pure penso: chissà quanto sarebbe bello vivere ad Amsterdam o a Elsinki, a Berlino, a Bolzano o in Valle d’Aosta. So che probabilmente mi direte ke è molto difficile dare una risposta al mio interrogativo e che tutto è relativo, ma se penso che in una grande città si hanno molte più occasioni per tutto (donne – lavoro – divertimenti ecc.); penso che mi sentirei anche molto più libero perché ad esempio se qui a R.C. capita ke ho voglia di andare da solo in qualsiasi posto, finisce che incontro conoscenti che mi dicono: ma sei solo? Ma allora tu sei matto? es: siccome ho un po’ di conoscenti (ma pochi amici) quando nella mia provinciale città passeggio “tranquillamente” nel corso (via principale), mi sento osservato (perché molte volte è capitato che mi fermassero e mi domassero: dove vai?che fai? con chi sei? Ect. invece…. se capita che sono in un’altra città, nel passeggiare per il centro (da solo o in compagnia) mi sento liberissimo – per nulla osservato e senza dover dare conto a nessuno di quello che sto o non sto facendo. Ho conosciuto persone anche più giovani di me che vivono in piccoli centri di 20 – 30 mila abitanti lontani da una vera città e sembravano contenti del luogo dove vivono (anche se offre molto poco per tutto e dove qualsiasi cosa fai sembra di essere al grande fratello perché è come avere 20 mila persone che ti controllano). Conosco anche tante persone che non cambierebbero e lascerebbero la mia città neppure se la loro famiglia si trasferisse nella fantastica Sidney in Australia piuttosto che a New York o a Chicago o a Filadelfia! O anche Firenze o Venezia per dire (sono proprio innamorati di R.C. ed io non riesco proprio a capirli, magari posso capire chi ha 60 anni, ma dei giovani non li capisco!) sono conscio del fatto che la serenità e soddisfazione sono molto più articolate da restringere così, so che la libertà, il sentirsi liberi e a proprio agio sono cose più intime, ma io domando ugualmente (anche se so non sarei in ogni caso capace di lasciare la mia città per una questione di malinconia per la mia famiglia): ciò che mi circonda può rendermi più felice o più sereno? (suupongo che vivere nell’allegro Brasile non sarebbe la stessa cosa che vivere qui) Dimenticavo: certe volte gioco il superenalotto e dopo penso: meno male che non ho vinto, altrimenti con tutti quei soldi impazzirei se rimanessi in questa città che offre davvero molto poco per uno che ha una gran possibilità economica (senza tener conto che qui c’è la ndrangheta che non lascia sicuramente in pace persone benestanti), allora penso: se vincessi tanti soldi come minimo dovrei trasferirmi a Roma o Milano (e forse sarebbe ancora poco) Grazie x la vostra “dottorata” opinione ! ps: pensate ke guardo troppi film ?
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello

Potrebbe interessarti
Mal di testa: i 10 cibi da evitare
Mente e cervello
17 ottobre 2017
News
Mal di testa: i 10 cibi da evitare
Battibecchi tra neo sposi? Lo stress cala grazie agli amici
Mente e cervello
21 settembre 2017
News
Battibecchi tra neo sposi? Lo stress cala grazie agli amici