L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

03/04/2006 16:38:34

Colesterolo

Salve. mi chiamo Eniio Grossi, ho 51 anni ed ho i livelli di colesterolo alti. Usando regolarmente le statine riesco a
portarli alla normalità, però, le stesse mi creano dei pro-
blemi muscolari (dolore diffuso ai muscoli delle braccia).
A Suo parere, cosa potrei usare al posto delle suddette statine?
La ringrazio e porgo distinti saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/04/2006

Per ovviare al problema delle mialgie,si puo' ridurre il dosaggio della statina o cambiare statina(Lei non specifica quale statina sta assumendo)Secondariamente,per essere certi delle mialgie sarebbe indicato dosare CPK,per vedere il loro effettivo aumento.Buona giornata.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)


Risposta del06/04/2006

Per regolarizzare il colesterolo, bisogna prima fra tutto capire perchè si è alzato, da qui ragionare e trovare una terapia adeguata multifattoriale, è troppo facile prendere e prescrivere statine, non considerando assolutamente i motivi per cui il colesterolo si è alzato. Inoltre è ormai notissimo che le statine sono tossiche, producono rabdomiolisi, distruzione del tessuto muscolare, per cui non riesco a capire il motivo per cui vengano ancora usate. Nella terapia va considerata la dieta, che calcolandola con la composizione corporea, la tomografia elettrolitica extracellulare, esami strumentali di medicina biologica, si esegue la elaborazione diagnostica nutrizionale, con cui si può vedere esattamente quello che i cibi assunti durante le 24 ore provocano e trovare dove sta l’errore. Inoltre in letteratura internazionale la produzione eccessiva del colesterolo viene indicata in altri settori, diversi da quelli che sono stati indicati fino ad ora, per cui vengono prescritte le statine, inoltre il colesterolo serve per fare molti ormoni. Soprattutto viene incolpata la Chlamidia Pneumoniae che nel suo metabolismo non solo provoca l’alterazione dell’arteria, ma produce anche colesterolo.
Chronic perivascular inoculation with Chlamydophila pneumoniae results in plaque formation in vivo.

Engelmann MG, Redl CV, Pelisek J, Barz C, Heesemann J, Nikol S.

Lack of association between Chlamydia Pneumoniae serology and endothelial dysfunction of coronary arteries.

Ferrari M, Werner GS, Richartz BM, Oehme A, Straube E, Figulla HR.

Tumor necrosis factor alpha plays a role in the acceleration of atherosclerosis by Chlamydia pneumoniae in mice.

Campbell LA, Nosaka T, Rosenfeld ME, Yaraei K, Kuo CC.

Effect of Chlamydia pneumoniae infection and hyperlipidaemia on the expression of PPARgamma, P50 and c-Fos in aortic endothelial cells in C57bL/6J mice.

Huang B, Dong Y, Mai W, Li Y

Come vede, il problema è multifattoriale, vanno fatti esami specifici, troppo semplicisticamente vengono prescritte le statine, è molto più facile si fa prima, invece fare esami, rilevare la situazione specifica della persona, come è fatta dentro, il motivo per cui ha manifestato il problema, cercare la Chlamydia, stimolare il sistema immunitario a portarla via, consigliare un adeguato regime alimentare, occorre tempo, si fa sempre prima a prescrivere le statine. Inoltre va considerata la sindrome metabolica, in cui si verifica una alterazione degli ormoni prodotti dal tessuto adiposo, leptina, adiponectina, resistina, e molti atri. Che vanno rilevati e modulati adeguatamente.
Saluti.



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra